Crostata pere e cannella senza zucchero

Come può una crostata senza zucchero essere buona? Provate la mia crostata pere e cannella, impastata con lo zucchero di cocco, con un gusto che assomiglia a quello dello zucchero di canna. La presenza dello zucchero di cocco, accompagnato alla cannella e alla farina di tipo 1 la rende adatta anche a chi ha problemi di iperglicemia, ma è buona veramente per tutti! Se non volete usare lo zucchero di cocco potete sostituire con quello di canna.

crostata pere e cannella senza zucchero
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    9 porzioni
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la pasta frolla senza zucchero

  • Farina 1 250 g
  • zucchero di cocco 90 g
  • Olio extravergine d’oliva 35 g
  • Olio di riso 35 g
  • Acqua 60 g
  • Baking powder (Lievito chimico in polvere) 6 g
  • Vaniglia 1/2 bacca

Per il frangipane senza zucchero

  • Farina di mandorle 100 g
  • Burro 100 g
  • zucchero di cocco 100 g
  • Uova 100 g
  • Farina 00 40 g

Per le pere spadellate

  • Pere kaiser 2
  • zucchero di cocco 3 cucchiai
  • Cannella in stecche 1
  • Scorze d’arancia 2
  • Burro 1 cucchiaio

Per la finitura

  • Pere kaiser 2
  • zucchero di cocco 2 cucchiai
  • Gelatina neutra per pasticceria (facoltativa)
  • Cannella in polvere poca

Preparazione

Per la frolla

  1. crostata pere e cannella senza zucchero

    Sciogliete lo zucchero di cocco nell’acqua. Aggiungete il lievito, l’olio extravergine e quello di semi ed i semi estratti dal baccello di vaniglia. Mescolate bene e alla fine impastate in planetaria unendo la farina. L’impasto risulterà piuttosto morbido e appiccicoso. E’ indispensabile quindi far riposare in frigo la frolla per almeno un paio d’ore.

     

Per il frangipane

  1. Montate il burro e lo zucchero, unite le uova poco per volta poi incorporate delicatamente la farina di mandorle e la farina 00.  Tenete da parte.   

Per le pere spadellate

  1. crostata pere e cannella senza zucchero

    Tagliate a piccoli pezzi le pere e cuocetele velocemente in padella antiaderente con il burro e lo zucchero, la cannella in stecca e la scorza d’arancio. Aggiungete se necessario poca acqua.  Dovranno risultare tenere e caramellate leggermente. Lasciatele raffreddare.

     

Per il montaggio e la cottura del dolce

  1. Rimettete la frolla in planetaria con un cucchiaino d’acqua e fate partire la macchina per pochi secondi. Stendete quindi l’impasto fino all’altezza di 6-7 mm e con questa foderate uno stampo da crostata. Io preferisco utilizzare un anello in acciaio microforato per crostate, ma uno stampo normale da crostata andrà benissimo. Lo stampo prima di essere usato deve essere imburrato (non infarinato).  La tortiera deve essere di 18-20 cm.

    Bucherellate il fondo e riempite prima con uno strato di pere spadellate  (alto circa mezzo centimetro) e quindi con la crema frangipane pronta fatta uscire da un sac a poche (altezza mezzo cm). Lisciate la superficie.

    Coprite il frangipane con fettine sottili di pere con la buccia  e cospargete con poco zucchero di di cocco e cannella in polvere.

    Mettete in forno a 180 g  fino per circa 30 minuti. La frolla intorno al bordo dovrà essere marroncina e le pere cotte e morbide al tatto.

  2. Togliete la crostata dallo stampo solo quando è completamente fredda. Si può passare un velo di gelatina neutra sulla superficie per renderla lucida. Se avete però problemi di glicemia, spennellate con pochissimo sciroppo di agave o lasciate al naturale.

  3. crostata pere e cannella senza zucchero

Note

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi sempre rimanere informato sui miei nuovi articoli, puoi iscriverti alla newsletter, oppure mettere MI PIACE alle mie pagine

Facebook:  https://www.facebook.com/blog.zuccherolievitoefarina/,

Twitter:  https://twitter.com/zuccherolievito,

Pinterest:  https://www.pinterest.it/zuccherolievito/

Instagram https://www.instagram.com/zuccherolievitoefarina/

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.