Shish kebab

Lo shish kebab è una specialità mediorientale, un mito ed una gran golosità. È di origini turche ma qui in Italia viene erroneamente chiamato kebab il panino con la carne di pollo o manzo affettata da uno spiedo, quello non è il kebab ma lo shawarma.

Shish kebab

Lo spiedo verticale dal quale viene affettata la carne si chiama döner kebab, ed il panino shawarma. Gli spiedini di carne cotti al barbecue invece si chiamano shish kebab.

Shish kebab

Sono una meraviglia di sapori perché sono ricchi di spezie, per la verità il vero shish kebab è insaporito da una miscela di circa 10 spezie chiamata baharat. Di questa spezia esistono varie versioni, non si trova in Italia ma non preoccupatevi, sarà sufficiente fare un mix di alcune delle spezie necessarie, come indicato in quest’altra ricetta di zucchine, non otterrete la vera baharat  ma per il kebab sarà più che sufficiente.

Per il shish kebab originale si usa la carne di agnello macinata ma dato che in Italia è rara e costosa si prepara benissimo con la carne di manzo.

Shish kebab

Per sei persone:

800 gr. di Macinato di manzo.

2 Cipolle tritate finemente

Spezia baharat (vedi qui) q.b.

1 Mazzetto di prezzemolo tritato

Sale e pepe q.b

Pane arabo Khobez (facoltativo)

 Contorno: 4 peperoni, 5 cipolle, 4 pomodori

Per preparare il shish kebab dovete semplicemente mischiare tutti gli ingredienti, mettete abbondante spezia baharat perché è quella che dà il sapore caratteristico, regolate anche di sale. Poi plasmate la carne intorno agli spiedini, abbiate cura che le estremità che finiscono a punta siano ben chiuse e aderenti allo spiedino altrimenti in cottura si sbriciolano.

Vanno cotti sul barbeque insieme ai peperoni tagliati ed alle cipolle ma in mancanza di barbeque cuoceteli sulla griglia, serviteli adagiati su pane arabo Khobez, accompagnati dai pomodori affettati, cipolle e peperoni grigliati.

Shish kebab

 

 

 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.