Risotto con le foglie dei ravanelli

Dopo quello con le foglie delle barbabietole, la settimana scorsa ho provato un risottino con le foglie dei ravanelli.
Come sapore è simile, essendo sempre della famiglia delle rape, una volta cotte ricordano infatti le cime di rapa.
Quando le foglie sono fresche e rigogliose quanto i loro frutti, è un vero peccato buttarle, meglio utilizzare tutto, provate, otterrete dei sapori insoliti e davvero unici!

Ingredienti:
1 scalogno 
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine d’oliva
sale, pepe
brodo vegetale
foglie di ravanelli (erano 6 ravanelli)
250 gr di riso carnaroli
parmigiano grattugiato q.b.
peperoncino

Preparazione:
Innanzitutto preparare il brodo vegetale. Io lo faccio con 1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano e un pizzico di sale.
Lavare le foglie dei ravanelli e tagliuzzarle.
In una padella soffriggere uno spicchio d’aglio con un filo d’olio extra vergine d’oliva e aggiungere le foglie. Salare, pepare e sfumare con un mestolo di brodo. Far cuocere una decina di minuti.
Tritare le foglie e tenere da parte.
Soffriggere lo scalogno con un filo d’olio extra vergine d’oliva, aggiungere il riso, far tostare un minuto e sfumare con il brodo vegetale. Procedere con la classica preparazione del risotto, mescolando continuamente e aggiungendo il brodo poco per volta.
A cottura quasi ultimata aggiungere le foglie precedentemente tritate continuando a mescolare.
Mantecare con il parmigiano grattugiato e servire con un po’ di peperoncino, ci sta benissimo!
Aggiungere a piacere anche un filo d’olio extra vergine d’oliva a crudo.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.