Pizza al grano saraceno

l’MTC di Giugno è ormai concluso e stiamo già celebrando Annarita, che con la sua “diversamente margherita” si è aggiudicata il posto di giudice per il prossimo turno. 
Festa finita, non ha più senso fare pizze.
.
Ciononostante..credete nelle combinazioni cosmiche? Credete nelle cuspidi, nelle case astrali, negli ascendenti e negli amaretti?
Nelle farfalle che sbattono ali e provocano tornado?
Allora metteteci che l’Antonietta è arrivata con la sua ricetta per la pizza perfetta. 
“accattatevilla”. 
PERFETTA.
E metteteci anche che per la nascita della Giorgia il marito mi ha regalato il macinagranaglie da agganciare alla planetaria, il che ha fatto di me la più accanita mugnaia degli ultimi 50 anni. 
Un macinagranaglie è per sempre ed ecco, non avvicinatevi a casa mia se avete la parvenza di “semi secchi non oleosi”: verreste macinati.
Nella foga della macinazione ho trovato del grano saraceno sepolto in un armadietto e ohibò come farsi sfuggire un’opportunità simile? 
Con lo stesso fuoco che bruciava negli occhi di Mila Azuki in vista delle Olimpiadi di Seul ho comunicato al marito che la pizza del sabato sarebbe stata si secondo la ricetta di quella santa donna dell’Antonietta, ma la base..ah, la base con la farina di grano saraceno!

Ecco quindi la ricetta di questa golosità sopraffina, che abbiamo condito con pomodorini pizutelli ed olive greche.

Pizza al grano saraceno con olive e pizzutelli - 
Per la base
312 g farina 00
138 g farina 0
250 g acqua
12 g sale
4 g lievito di birra

Dividete l’acqua in due contenitori: sciogliete in uno il sale, nell’altro il lievito. Aggiungete le farine mescolate in quello col lievito ed amalgamate. Aggiungete anche l’acqua col sale e continuate ad impastare per una ventina di minuti, finché l’impasto non sia bello liscio ed omogeneo. Formate una palla, coprite a campana e fate lievitare per un paio di ore.
Trascorso il tempo formate dei panetti da 300 g l’uno, metteteli (e copriteli bene) con un canovaccio per almeno 4 ore.

Per condire 

10 olive greche
400 g    passata di pomodoro
olio di oliva
1 cipollina bianca
1 cucchiaio di zucchero 
10 (circa) pomodorini pizutelli
erbe di provenza 
sale
2 mozzarella fiordilatte
Affettate il fiordilatte per lasciarlo sgocciolare bene. Tagliate i pomodorini a metà, salateli e cospargeteli di erbe. Metteteli in forno a 140°C per un’oretta. Quindi spegnete e lasciateli dentro a raffreddare.
In una padella scaldate l’olio, affettate finemente la cipolla e fate rosolare. Aggiungete la passata, il cucchiaio di zucchero ed una presa di sale. Fate asciugare bene.

Prima di preparare la pizza, accertatevi che il forno sia ben caldo: accendetelo una mezz’ora prima sulla modalità grill statico alla massima temperatura possibile e lasciatevi dentro la teglia che userete per la pizza.
Mettete sul fuoco un’ampia padella dal fondo ben spesso, e fatela scaldare sul fornello più altro per un 15 minuti almeno.

Nel frattempo, stendete i panetti.
Dovesse essere necessario, aiutatevi con della farina di semola. Partite dal centro del panetto ed allargatelo progressivamente fino ad ottenere una base pizza sottile al centro e dai bordi più spessi.

Mette la base nella padella ben calda. Conditela con la passata e quindi col fiordilatte ben sgocciolato.
Mettete sotto il grill del forno in modalità statica e fate dorare tre minuti, estraete e completate con i pomodorini e le olive.

Buon appetito!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.