L’ascesa della pasta integrale

Disponibile anche biologica e senza glutine, ma purché sia di qualità.

La pasta integrale piace sempre di più. A confermarlo, una ricerca Doxa-Aidepi di qualche anno fa dalla quale è risultato che il 53% degli italiani la sceglie per il suo gusto e perchè fa bene alla salute, grazie al contenuto in fibre e sali minerali e al ridotto indice glicemico.

Ma in Italia si fa pasta integrale da ben 53 anni! La sua produzione infatti è regolata dalla “legge di purezza sulla pasta” del 1967.  Disponibile anche nelle varianti biologica e senza glutine, la pasta integrale annovera tra i suoi benefici il possedere migliori caratteristiche della pasta “bianca”. La farina di tipo integrale utilizzata per la pasta, infatti, viene setacciata e macinata una sola volta rispetto agli altri tipi di farina. Questa la ragione per cui il suo contenuto di fibre arriva a essere fino a 5 volte di più rispetto alla più comune. In più contiene vitamina E, utile contro l’invecchiamento, è consigliata per combattere la stitichezza, permette di ridurre in modo sensibile l’assorbimento di grassi e di colesterolo.

Un tempo difficile da reperire se non in negozi specializzati, ora la si trova con estrema facilità. Attenzione però sempre a verificarne la qualità perché la pasta integrale, essendo realizzata con farina non raffinata, se nella coltivazione del grano sono stati utilizzati pesticidi questi si ritroveranno in gran parte anche nei prodotti cosiddetti “finiti”.

Ecco allora che vi segnaliamo la selezione di pasta integrale su Destination Gusto, lo shop online degli amanti del buon cibo italiano, dove poter acquistare prodotti di altissima qualità accuratamente scelti. Qui sono presenti alcune delle aziende italiane di eccellenza che producono pasta integrale. Alcuni esempi? Le Stagioni d’Italia con la sua pasta Senatori Cappelli integrale, risultato di una filiera corta 100% italiana, totalmente tracciabile. L’Antica Tenuta Giovanna che con il suo grano antico Khorasan, prodotto in regime di agricoltura biologica senza alcuna miscela con farine di altri frumenti o di altri cereali, dà vita a una pasta integrale biologica unica. E ancora Mancini la cui lavorazione artigianale enfatizza le caratteristiche della materia prima. Infine Moro Pasta, con i suoi pizzoccheri della Valtellina I.G.P. biologici, realizzati secondo le antiche tradizioni locali e fatti con semola di grano duro e la migliore farina integrale di grano saraceno biologico.

Qualunque pasta integrale decidiate di comprare, ricordate che è importante condirla in modo diverso dalla pasta raffinata, così da metterne in risalto il gusto forte e l’aroma intenso. Olio, erbe aromatiche, verdure ortaggi, noci tritate, alcune spezie come zenzero e timo. Alimentazione-naturale consiglia niente salse, tantomeno di pomodoro, formaggio grattugiato, panna, condimenti esotici e di fantasia usati solitamente per la pasta “bianca”. Se la pasta è davvero integrale ha un buon sapore che va esaltato e non coperto.

 

Altre ricette simili a questa:


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]