La "Rustica", torta piemontese ai formaggi

Ed eccoci al 2 del mese con il nostro appuntamento con L’Italia nel piatto, una rubrica che parla di tradizioni culinarie e territorio, di prodotti tipici e ricette gustose.
Oggi il titolo è :
  Torte rustiche salate, focacce per una scampagnata primaverile   

Questo mese preparerò anche una ricetta piemontese, visto che la foodblogger Marianna, non aveva la possibilità di pubblicare.
Ho scelto di preparare una torta salata, che per i pic nic e le scampagnate sono davvero appropriate.
Gironzolando per il web ho trovato la “Rustica”,  una torta salata ai formaggi  prodotta con una sorta di pasta sfoglia , la cui  ricetta è gelosamente custodita e, pertanto, non è possibile diffondere gli ingredienti che compongono la sfoglia e, neppure, i tipi di formaggio utilizzati per il ripieno.
Sono partita dalla zona di produzione, Rocchetta Tanaro (Asti) e dalla storia di questa preparazione, in cui si racconta che, in frazione Cornalea (Rocchetta Tanaro), all’inizio del 1900, abitava il formaggiaio (“al Furmagé”, “al Furmàgg”), uomo che, con il carro trainato da un cavallo, girava le valli limitrofe per vendere formaggi.
Quando tornava alla sera, le massaie del paese acquistavano a basso prezzo i prodotti non venduti e li utilizzavano per farcire focacce o come ripieno di torte salate.
La Pro Loco, negli anni ’70, in occasione del I Festival delle Sagre, ne rievocò il ricordo e nobilitò il piatto, arricchendo l’impasto, la qualità dei formaggi e mantenendone la cottura nel forno a legna.

Alla luce di ciò,  mi sono informata sui formaggi della zona ed ho optato per una robiola saporita di latte di capra, la robiola di Roccaverano, a cui ho aggiunto una toma stagionata, il Bra (questo in realtà è prodotto in provincia di Cuneo) e poi il classico Grana, non senza dimenticare una classica ricotta, utile ad amalgamare tutti i componenti.
Ho deciso di utilizzare una classica pasta sfoglia, ma purtroppo non ho potuto cuocere nel fuoco a legna, che non posseggo. Non sarà certo l’autentica torta Rustica visto che la ricetta è segreta,ma in ogni caso  è davvero molto saporita e piacevole al gusto… la rifarò di certo!

Ingredienti

200g di Toma piemontese DOP stagionata
200g di Bra dop
200g di ricotta
200g di robiola di Roccaverano
20g di  Grana Padano stagionato
1 uovo
2 fogli di pasta sfoglia
1 tuorlo+acqua per spennellare la superficie

Preparare il ripieno, unendo in una ciotola capiente la ricotta setacciata, e tutti gli altri formaggi, quelli a pasta dura o semidura tagliarlo a cubetti piccoli.
Aggiungere l’uovo e cospargere con il formaggio grana grattugiato.
Mescolare bene con un cucchiaio di legno e aggiustate di sale e pepe nero macinato.

Mettere un disco di pasta sfoglia in una teglia da 24 cm di diametro, rivestita con carta forno, forare il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta e  riempire il guscio  con il composto di uova e formaggio.

Ricoprire con l’altro disco di pasta sfoglia, anch’esso forato, e premere lungo i bordi per sigillare.
Spennellate la superficie con un  tuorlo d’uovo  diluito con un cucchiaio di acqua.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30-35 minuti.

Prima di servirla e tagliarla lasciare riposare la torta per una decina di minuti.

Ed ecco nelle altre regione cosa si cucina:

Valle d’Aosta: Tourte aux herbes                                                                                                                                 
Piemonte:  La “rustica”, torta piemontese ai formaggi 
                   
Lombardia: Costoletta alla Milanese
                                             
Trentino Alto Adige: Smacafam 
                           
Friuli-Venezia Giulia: Pinza Triestina
                                                           
Veneto: Tortino di spinaci, uvetta e pinoli 
                              
Emilia Romagna:  Il bartolaccio di Tredozio 

Liguria: Torta di asparagi e patate                                                                                                         

Toscana: Barbotta o barbotla ai fiori di zucca
                                                                                                        
Marche:  Crescia sfogliata marchigiana       

Umbria: Schiacciata con la cipolla 
                                                                                                                                           
Lazio: Fiori di zucca ripieni al forno   
                                                                                                                                     
Abruzzo: Soffione Salato 
                                                          
Molise: Calzoni con bietola, olive e acciughe 
                    
Campania: Torta rustica con ricotta e salame                                                                                      

Puglia: Torta rustica di carciofi 
                                                                                                                                           
Basilicata:  I falagoni lucani           

Calabria: Grupariata. La focaccia rossa calabrese                                                                                                                                                                                 
Sicilia: U’ sfinciuni – Lo sfincione palermitano                                       

Sardegna: Panedda di Oliena
             

Seguiteci anche sulle nostre pagine e sui nostri social

L’Italia nel piatto  Blog

Facebook https://www.facebook.com/LItaliaNelPiatto/
Instagram: @italianelpiatto

Prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.