Gelato alla crema di nocciole con granella di pistacchi di Bronte … senza gelatiera!

Se tornassi al mondo,
vorrei soltanto scaldarmi d’inverno
e mangiar gelati d’estate.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Estate = gelato. E cosa c’è di meglio della produzione home made? Non avendo la gelatiera, né la voglia di spignattare in cucina, ho ritirato fuori una ricetta vecchissima che faccio spesso, che trovai, come mote furbate sul blog della famosa Araba, il dessert estivo perfetto e praticamente sempre pronto visto che occorrono solo cinque minuti, per ottenere questo gelato morbido, cremoso e avvolgente ed un solo ingrediente. Il nana ice cream, qualcuno lo chiama così, è il gelato più amato del web, in giro ne troverete molte versioni. Nella sua forma basica è un gelato senza zucchero, senza glutine, senza latticini e totalmente vegano, quindi un gelato super light! Infatti si tratta essenzialmente di banana congelata e frullata, che quasi per magia, o più chimicamente, in cui il gran contenuto di pectina che c’è in questo frutto, trasforma la sua polpa congelata in una crema fredda e della stessa consistenza del gelato. Una non ricetta, che per venire bene ha bisogno però di un paio di accorgimenti: le banane devono essere davvero molto, molto mature e molto, molto surgelate.  Io infatti ho l’abitudine, ogni qualvolta ho a disposizioni banane “abbandonate” e molto molto mature (ma proprio quelle che verrebbe voglia di buttare, per quanto risultano nere fuori e sfatte dentro) le taglio a rondelle spesse e le surgelo una per ogni sacchetto (1 banana è la dose per una coppetta di gelato per una persona) e la lascio nel congelatore…fino al bisogno o alla voglia di gelato! Come vi dicevo le varianti possono essere tante per godere velocemente di gelati sempre diversi. Per ottenere dei cremosi gelati alla frutta, congelate anche fragole, albicocche, pesche, frutti di bosco, pere etc. e per poi frullare insieme alla banana.  Per un gelato al cioccolato più leggero di quello che vi propongo oggi, aggiungete del cacao prima di azionare le lame del mixer. Oppure potreste  unire alla banana frullata un cucchiaio di crema dolce di pistacchio, o di burro di arachidi. Un’ altra idea è quella di giocare con le spezie: vaniglia in polvere, cannella, cardamomo … Non ci sono limiti alla golosità e alla fantasia e poi non dimenticate i topping: frutta secca tritata, cioccolato tritato, cocco in scaglie, granella di biscotti, meringhe tritate  … liberate la vostra fantasia e la vostra golosità!

Ingredienti
Per 1 persona 

1 banana matura
1 cucchiaio colmo di crema di nocciole
Pistacchio di Bronte tritato

Procedimento
Tagliate a fette spesse una banana molto matura, inseritela in un sacchetto per alimenti, sigillatelo e mettete in freezer a congelare per almeno 12 ore. Quando vorrete realizzare il gelato versate le fettine di banana ancora surgelate nel robot con le lame.  Cominciare a frullare a forte velocità, fermandovi ogni tanto per inserire anche la parte di composto che inevitabilmente si attaccherà alle pareti. Continuare a frullare finché il tutto sarà diventato…gelato, perfetto ed omogeneo! A questo punto potrete mangiarlo subito nature, oppure è il momento di aggiungere altri ingredienti. In questo caso io l’ho arricchito con un cucchiaio colmo di crema di nocciole, un’altra veloce frullata et voilà! Trasferitelo in una coppetta, spolverate con pistacchi tritati e gustate tanta sublime delizia!  
NOTE
  • Se non volete mangiare subito il vostro gelato, potete riporlo in freezer per una decina di minuti, non oltre.
  • Nel caso ne prepariate una dose eccessiva e dovesse avanzarvi, riponetelo in freezer in un contenitore e, prima di un nuovo consumo, frullatelo nuovamente.

Buon appetito!  


Buona vita 
e alla prossima ricetta!




Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]