Spezzatino di pollo al sugo in pentola a pressione elettrica

Forse vi sarete accorti dalle mie ricette che non sono una grande consumatrice di carne, prediligo le carni magre e bianche e comunque ne consumo pochissima. La mia non è una scelta vegana o vegetariana è proprio che non è nei miei gusti. Le mie bambine non sono delle mangione, quindi quando mi chiedono qualcosa per pranzo o per cena, corro subito ai fornelli per cercare di accontentarle e stimolarle nell’appetito. 

Nelle vacanze di Natale, Sofia mi ha chiesto se potevo fargli lo spezzatino al sugo come mangiava a scuola, detto fatto sono corsa al supermercato, ma nonostante io ci sia andata apposta per comprare il vitello, sono tornata a casa con di tutto e di più, ma senza la carne. 
Per fortuna nel congelatore avevo un bel petto di pollo e così l’indomani ho preparato lo spezzatino. 
Naturalmente visto che ho il mio gioco nuovo con cui sperimentare, l’ho preparato con la pentola a pressione elettrica. 
A quanto ha detto Sofia, il risultato è stato un successo, ha fatto addirittura il bis.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • Un petto di pollo intero senza osso tagliato a cubetti di circa 2 cm 
  • 2 cucchiai di farina di tipo 1 
  • 4 cucchiai di olio EVO 
  • Uno scalogno 
  • 2 coste di sedano 
  • Una carota media 
  • Un rametto di rosmarino 
  • Mezzo tubetto di concentrato di pomodoro 100% italiano 
  • Una tazzina di vino bianco secco 
  • Una tazzina di acqua
  • 1/2 cucchiaino di zucchero di canna (serve per togliere l’acidità del pomodoro) 
  • Sale e pepe q.b. 

Il petto di pollo a me piace acquistarlo intero dal macellaio di fiducia, mi faccio giusto togliere l’osso e poi lo taglio io a casa a seconda dell’utilizzo che devo farne, in questo caso a cubetti per fare lo spezzatino. Se non siete abili col coltello fatelo preparare dal vostro macellaio.

Infarinate i cubetti  di carne, non serve essere preciso impazzire io sistemo la carne su un tagliere di plastica e li cospargo con la farina e mescolo con le mani; non serve essere precisi è un’operazione veloce L’importante è che cubetti siano giusto sporchi di bianco.
Preparate le verdure per il soffritto sbucciate lo scalogno, pelate e lavate la carota, lavate e togliete i filamenti alle coste di sedano. Se siete pazienti tritate tutto coltello altrimenti fate come me e tritate tutto nel robot da cucina, io preferisco fare così Non tanto per la mia famosa pigrizia Ma perché mi piace che le verdure non si sentono nel sugo e quindi trito il più fine possibile
Accendete la pentola a pressione sul programma “/redirect.php?URL=sauté”, versate all’interno l’olio e il trito per il soffritto, mescolate finché le verdure non cominceranno a sfrigolare nell’olio.

A questo, aggiungete i dadini di pollo e fateli rosolare per 5 minuti mescolando di tanto in tanto.
Aggiungete ora tutti gli altri ingredienti mescolate per far sciogliere il concentrato di pomodoro e chiudete la vostra pentola con il suo coperchio. Chiudete anche la valvola e impostate il programma manuale con la pressione più alta che c’è per 10 minuti.
Quando la pentola avrà finito spegnete la e fate sfiatare la valvola, per aprirla utilizzate una paletta da cucina e fate attenzione a non bruciarvi le mani. Il vostro spezzatino è pronto con un sugo cremoso e denso pronto per fare la scarpetta col pane.

Potete accompagnarlo con della classica polenta o come dice Sofia con la polenta di patate ovvero il purè, l’importante è che abbiate del pane casereccio per non lasciare neanche una goccia di sugo nel piatto.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.