La pallina d’ argento

Finalmente è arrivato il mio momento? Sono emozionata!!! Mamma… guardami come brillo, ho un abito dai colori sgargianti, la prigionia non mi ha resa meno bella. Mamma, perché non mi rispondi!!! Mamma, Mamma… Una voce lontana rispose: – Figlia mia, son qui dall’alto ti sento, sei bella lo so, i tuoi colori somigliano a quelli di una stella. – Mamma ma dove sei io non ti vedo! – Che importa vedersi mi senti? – Sì ti sento, ma… vorrei anche vederti ed esserti vicina. – Mi vedrai e saremo vicine, fa’ che quella mano ti scelga così potrai raggiungermi.

La pallina di Natale si mise in bella mostra, voleva raggiungere la sua mamma che già faceva parte dell’albero di Natale su in punta, era la stella più bella, ma per le palline la vita era dura, non tutte sarebbero arrivate alla meta ambita. La mano prese ad aprire lo scatolo, la pallina di Natale, incominciò a sorridere del più grande sorriso che aveva nel cuore, dicendo: Mano, mano, io voglio andare dalla mamma, non importa che non sia la più bella, ti prego fammi stare vicino a lei. Ma la mano non poteva ascoltare la voce di una piccola pallina d’argento, e continuava a selezionare palline, senza neppure sfiorarla. Ogni discesa della mano, faceva palpitare il cuore della povera pallina, e quando l’albero fu completamente adorno la pallina si rese conto di non non esser stata scelta.

Le lacrime cominciarono a…Continua a leggere »

 

47 Visite totali, 0 visite odierne

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.