FOOD BLOGGER: Princess

Gli ultimi post di Princess

Clafoutis ( dolce rustico francese)

Il clafoutis è un dolce rustico francese e deriva il suo nome dal termine dialettale clafir che vuol dire riempire. La specialità è tipica del Limousin ma è presente in altre regioni della Francia con altri nomi e piccole variazioni nella preparazione. La versione più conosciuta è con le ciliegie nere non snocciolate ma questi frutti possono essere sostituiti Continua a leggere..

Continua a leggere..

Crostini con Tartufi

Un antipasto delizioso,sfizioso e velocissimo: Crostini con Tartufi ecco la ricetta: INGREDIENTI: pane burro tartufi olio extra vergine di oliva acciughe aglio PROCEDIMENTO: grattugiate il tartufo e fatelo scaldare in un padellino dove avrete fatto soffriggere nell’olio uno spicchio d’aglio ed un odore di acciuga, spalmate poi questa salsa su crostini di pane tostati e Continua a leggere..

Continua a leggere..

#RicetteDiPasquetta: Cestini di frolla al parmigiano con uova e salame

Un’idea carina e sfiziosa da preparare per il pic nic di Pasquetta: cestini di frolla al parmigiano con uova e salame! Tempo 30 minuti  Porzioni 6 persone Ingredienti 6 Uova 6 fette Salame q.b. Burro q.b. Farina di grano Per i cestini 250 g Farina di grano 125 g Burro 125 g Parmigiano 3 Tuorli 1 Scorza di limone cucchiaino Lievito per torte Continua a leggere..

Continua a leggere..

#RicettediPasqua: Cassata siciliana

La cassata siciliana è un dolce tradizionale della regione Sicilia che è preparato per festeggiare la Pasqua anche se viene consumata durante tutto l’anno.Le origini di questo dolce sono fatte risalire tra il IX e il XI secolo quando gli arabi, dominatori della regione, introdussero in Sicilia mandarino, arancia amara, mandorla, cedro, canna da zucchero Continua a leggere..

Continua a leggere..

#RicetteDiPasqua: Sformato di zucchine vegetariano

Lo sformato di zucchine è un secondo piatto vegetariano ideale da preparare per una cena tra amici. Il termine della preparazione deriva dall’operazione dello sformare: ovvero togliere la pietanza dalla forma oppure dallo stampo in cui è stata cotta. È bene quindi imburrare e ungere accuratamente lo stampo prima dell’uso. Lo sformato in genere è Continua a leggere..

Continua a leggere..

#LeRicetteDiPasqua:Presnitz di Pasqua

Il presnitz è un tipico dolce triestino a base di pasta sfoglia arrotolata con un ripieno di noci, mandorle, pinoli, fichi, prugne, albicocche, uvetta, cioccolata grattugiata, zucchero, cannella, chiodi di garofano e rum. TEMPO PREPARAZIONE 40 MIN TEMPO COTTURA 30 MIN TEMPO RIPOSO 17H PORZIONI 6 PORZIONI INGREDIENTI PER LA PASTA: • 200 g di Continua a leggere..

Continua a leggere..

#RicetteDiPasqua: Coniglietti di frolla alla nocciola e cioccolato bianco

TEMPO PREPARAZIONE 30 MIN TEMPO COTTURA 30 MIN TEMPO RIPOSO 3H PORZIONI 4-6 PORZIONI INGREDIENTI  PER LA FROLLA ALLA NOCCIOLA • 230 g di farina tipo 1 (o tipo 0) • 120 g di burro • 80 g di zucchero semolato • 50 g di nocciole Piemonte • 1 tuorlo • 1 pizzico di Continua a leggere..

Continua a leggere..

La festa della Domenica delle Palme

La Domenica delle Palme, secondo la religione cristiana, si festeggia una settimana prima della Pasqua. Leggi anche: La palma e L’ulivo Essa segna l’inizio della Settimana Santa, mentre la Quaresima termina con la celebrazione dell’Ora Nona del Giovedì Santo. La festa della Domenica delle Palme celebra e ricorda l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, in sella a Continua a leggere..

Continua a leggere..

La Palma

La palma era una pianta esistente in aree molto vaste a partire dal terziario antico, un periodo geologico caratterizzato da un clima tropicale caldo e umido. Con il passare del tempo, si parla di milioni di anni, le temperature hanno avuto un progressivo abbassamento, ma la palma è riuscita ad adattarsi ai cambiamenti.   La Continua a leggere..

Continua a leggere..

Alcuni simboli della Quaresima

Il simbolo, dal verbo greco “symbállō”, “metto insieme”, ha lo scopo di unire due realtà apparentemente differenti, dandogli anche un valore emotivamente significativo. Il ricorso al simbolo nel cristianesimo delle origini, derivò dal divieto di idolatrare le immagini e di rappresentare Cristo e Maria. Quindi, i primi cristiani ricorsero a mezzi espressivi e comunicativi con Continua a leggere..

Continua a leggere..
[an error occurred while processing this directive]

 

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]