Il mio #PITTITASTE!

Il mio PittiTaste, inizia da qui..dopo alcune ore di riposo ma con in mente ancora ben chiari i prodotti assaggiati e soprattutto le persone incontrate.

É questo forse il motivo per cui PittiTaste finisce dritto dritto nel primo gradino della mia classica degli eventi food a cui ho partecipato fino ad ora. Ma partiamo dall’inizio! Che cos’è il Taste? Questo evento definito come il salone dedicato alle eccellenze del cibo e della food culture, si è tenuto alla stazione Leopolda e ha visto per tre giorni (11-13 marzo) la partecipazione di oltre 380 aziende legate al mondo food.

Sul sito Scatti di gusto mi è capitato di leggere, qualche giorno prima della mia “gita a Firenze” una definizione forse un po’ atipica di un evento di questo calibro: “Stand, incontri, presentazioni, prodotti e produttori, assaggi e sorrisi: senza quell’aria da “noi siamo i primi della classe”che a volte assumono altre manifestazioni consimili”.

Devo dire che la mia breve partecipazione ha confermato quanto avevo letto: il bello del Taste è stata propria la semplicità dei produttori con cui io e Benedetta (ormai di diritto socia in queste “missioni food”) abbiamo scambiato quattro chiacchiere molto interessanti, senza essere guardate con gli occhi di pensa: “e queste due adesso cosa vogliono”? Forse solo in un caso abbiamo visto quello sguardo…ma il tutto è stato superato con una grassa risata è un calice di Franciacorta!

All’interno della Stazione Leopolda abbiamo avuto modo di conoscere storie molto particolari come quella di Maddalena Giandomenico tornata dagli States a Monfumo per produrre marmellate e confetture dando vita all’azienda agricola “Le Monfumine“. Le confetture e marmellate prodotte dall’azienda agricola sui colli asolani però non sono le classiche. Dopo anni di studio e prove hanno visto la luce prodotti dagli abbinamenti insoliti ma originali come melograno e pistacchi, prugne e menta, pesche bianche e rosmarinno, fichi vaniglia e rhum e la golosissima crema mojito. La raccolta della frutta, coltivata con metodi naturali. viene fatta rigorosamente a mano e la trasformazione viene fatta in piccole quantità in modo da salvaguardare la qualità del frutto. La crema al mojito e la confettura melograno e pistacchi mi hanno conquistato in un batter d’occhio!

Le Monfumine LeMonfumine

Passare dai colli asolani alle colline di San Polo d’Enza è un attimo e così abbiamo fatto la conoscenza di Alice che ci ha raccontato in breve la storia della sua mamma e della nascita dell’azienda di famiglia: la Tenuta Casa del Sole. Il loro fiore all’occhiello è il miele che con le sue “Gocce di luce” è un vero toccasana.

Tenuta casa del sole

A Leonfonte in provincia di Enna si trova l’Azienda agricola Agrirape, anch’essa specializzata nella produzione di confetture a cui si aggiungono legumi, riso e distillato. Anche qui abbiamo assaggiato le marmellate e confetture e abbiamo dato il nostro voto. In questo caso vi svelerò il gusto a cui ho dato il mio voto: la mandarella, una marmellata di mandarino realizzata solo con mandarini siciliani e dal gusto delicato ma allo stesso tempo fresco. Sarei proprio curiosa di provarla abbinata a un formaggio fresco.

Agrirape

Tra i prodotti che mi hanno colpito maggiormente troviamo le noci verdi candite e le noci verdi sott’olio dell’Azienda agricola Valier. Che scoperta per me che fino ad ora ho associato le noci verdi sempre e solo al Nocino!

Noci verdi candite Noci verdi sott'olio

La pausa dolce  è stata una garanzia da Baghi’s dove farina, burro, lievito madre fresco e uova acquistate direttamente dai produttori locali si fondono dando vita a lievitati e biscotti di qualità! L’idea di cuocere il panettone in vaso cottura ha poi fatto il resto, per non parlare degli abbinamenti degli ingredienti dei biscotti…qui sotto trovate qualche piccolo indizio!!

Baghi's Baghi's2

Un tocco di Romagna non poteva mancare e devo dire che grazie a Michela di Fabbri Delizie da Forno abbiamo fatto il pieno di energia in tutti i sensi. Vuoi non abbinare le Birikkine, gustosissima schiacciata di piadina, con il prosciutto del produttore di fianco? Vi posso solo dire che…ho già qualche idea in mente per utilizzare al meglio il grande regalo che mi ha fatto Michela a fine giornata ”</p

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.