E se ci scambiassimo i vestitini dei nostri bimbi?

Quante volte ci lasciamo tentare dall’acquistare capi di abbigliamento per i nostri bimbi? Certo, i vestiti dei bambini sono cosi carini, e poi i bambini crescono in fretta ed abbiamo sempre bisogno di rifornire il loro armadio e soprattutto…le lavatrici si sprecano!

Avete mai pensato di essere più sostenibili nella scelta dell’abbigliamento dei vostri figli? Essere più sostenibili può voler dire acquistare meno fast fashion e prediligere capi prodotti eticamente e con materiali di qualità, può voler dire sostenere piccoli produttori e artigiani (come me :)) e può anche voler dire acquistare e vendere abbigliamento di seconda mano.

Perché diciamoci la verità, i vestiti dei bambini piccoli sono notoriamente poco usati, perché i nostri cuccioli crescono talmente in fretta che a volte capita di mettergli un capo 1-2 volte e poi già veste piccolo, vi è mai capitato? A me si, e mi capita anche di avere nell’armadio capi nuovi etichettati che purtroppo non ho mai potuto utilizzare, ahimè.

Come sapete io adoro dare nuova vita ai capi di Océan, ed ho trovato un portale perfetto, dedicato solo a questo: scambio di abbigliamento usato 0-5 anni!

Si chiama ZEROC ed è un portale che nasce con l’idea di creare un network tra le mamme che possono così scambiarsi i capi dei loro bambini, riducendo l’impatto economico e ambientale del consumo di abbigliamento.

Registrarsi al sito ZeroC è semplicissimo e il funzionamento è molto originale, potete leggere tutte le istruzioni direttamente cliccando QUI

#zeroc #abbigliamentobimbi #ad

L’articolo E se ci scambiassimo i vestitini dei nostri bimbi? sembra essere il primo su Cremedecassis.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.