Arancini ai pistacchi

Gli arancini ai pistacchi sono una sfiziosa variante degli arancini siciliani classici, resi ancora più preziosi dalla presenza fra gli ingredienti dei Pistacchi di Bronte.

Un po’ di storia

L’arancino sembra essere stato importato in Sicilia dagli arabi, che erano soliti mangiare riso e zafferano condito con erbe e carne.
L’invenzione della panatura nella tradizione viene invece fatta risalire alla corte di Federico II, quando si cercava un modo per recare con sé la pietanza in viaggi e battute di caccia. La panatura croccante, infatti, assicurava un’ottima conservazione del riso e del condimento, oltre ad una migliore trasportabilità.

Sapevate che…

Nella Sicilia occidentale si utilizza lo zafferano per colorare il riso, a oriente si usa per lo più il sugo per “tingere” il riso che fa da base all’arancino: ovviamente i risultati sono diversi sia per la tonalità del colore del riso che per il gusto.

Curiosità…

Durante la preparazione degli arancini bisogna sempre avere accanto una ciotola di acqua tiepida e bagnare spesso le mani in modo da compattare bene il riso ed evitare che l’arancino si apra durante la fase di frittura.

E ora vediamo la ricetta

Ingredienti

riso originario : 300 g
burro : 200 g
cipolla : 1
vino bianco : mezzo bicchiere
brodo vegetale : q.b.
parmigiano grattugiato : q.b.
polpa di manzo tritata : 300 g
pistacchio di Bronte : 300 q.b.
formaggio a pasta morbida : 100 g
uova : 4
pangrattato : q.b.
olio di semi di arachide (per friggere) : 1 l

Preparazione

Tritare finemente la cipolla, quindi lasciarla appassire in una casseruola insieme al burro.
Una volta che la cipolla saà appassita, unire il riso mescolando più volte per impedirgli di aderire alla pentola.
Aggiungere poco alla volta il vino e quando sarà evaporato, aggiungere 2 mestoli di brodo preparato in precedenza.
Mescolare bene il riso e cuocerlo per circa 25’ aggiungendo man mano altro brodo caldo non appena il precedente si sarà assorbito.
Una volta che il riso sarà cotto, incorporare il parmigiano e quindi versare il tutto su una placca da forno e spianarlo perchè si raffreddi più rapidamente.
Mentre il riso si raffredda, preparare il ripieno.
Fare rosolare la carne tritata in una noce di burro, salare, bagnare con un pò di vino bianco e la lasciare cuocere finché il fondo di cottura sarà totalmente asciutto.
Tritare grossolanamente il formaggio e i pistacchi e uniteli alla carne una volta che sarà cotta, mescolando bene il tutto.
Procedere con la creazione degli arancini. Nell’incavo della mano, mettere una grossa cucchiaiata di riso, creare al centro una conca e introdurre un cucchiaio di ripieno.
Ricoprire quindi con altro riso, formando delle palline della dimensione di un’arancia prima di dare agli arancini la classica forma conica.
Una volta formati gli arancini, passarli nelle due uova sbattute e nel pangrattato in modo da fare aderire la panatura su tutta la superficie.

Nota: in alcune varianti della ricetta gli arancini vengono passati prima in una pastella di acqua e farina e poi nel pangrattato (senza le uova)
Friggere uno per volta gli arancini in abbondante olio bollente e scolarli lasciando assorbire l’olio in eccesso su carta assorbente.
Servire caldi.

Fonte: http://blog.giallozafferano.it/incucinaconprincess/arancini-ai-pistacchi/

94 Visite totali, nessuna visita odierna

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.