Torta salata "Bersaglio di Primavera" per il Club del 27

Da diversi mesi, molti impegni di lavoro mi hanno tenuta lontana dal Club del 27 , ma questa volta, non potevo mancare, perché il tema lo amo proprio: le torte salate, quelle del nostro libro “Torte salate” .
Dal lontano 2016 (anno di uscita del libro) ho sempre avuto voglia di fare quella di copertina, che mi è sempre sembrata bellissima. Così questo mese mi sono messa all’opera ed ecco qui la Torta salata Bersaglio di Primavera, ricetta di Francesca Cordioli del blog Acquolina.
E’ una quiche leggera e colorata, adattissima a queste giornate di primavera per i pic-nic e le gite fuori porta. A questo proposito chi mi conosce bene si starà già sbellicando dalle risate. Sapete perché? Io odio i pic-nic. Da sempre! Non ho mai capito come possa essere divertente, affannarsi a preparare un pasto freddo, doverlo trasportare, mangiare seduti per terra, magari in compagnia di formiche ed altri insetti. Per me mangiare è una cosa importante che va fatta in tranquillità e con tutte le comodità del caso. Però a chi invece piace, sicuramente, questa torta è adatta ad essere trasportata, si taglia facilmente, è molto buona anche fredda e si presenta bene. Così sia che siate della fazione “Pic-nic per sempre”, sia che siate del partito “A tavola forever”, provate a farla perché è davvero fantastica. 
Le verdure, crude nell’appareil, si mantengono croccanti, la frolla è molto friabile e saporita, un connubio davvero piacevole. Da provare!

Ingredienti per una torta diametro 26 cm

  • 375 g di pasta frolla salata o di pasta brisee italiana (la ricetta è qui)
  • 200 ml di panna fresca
  • 2 uova
  • 50 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 peperone rosso
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • sale
  • pepe
per la frolla salata (o pasta brisée)
  • 250 g di farina
  • 150 g di burro 
  • 1 uovo medio
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di latte (facoltativo)

Preparazione

Utilizzare il burro a temperatura ambiente, togliendolo dal frigo almeno 10 minuti prima di iniziare ad impastare. 
Setacciare la farina con il sale sul piano di lavoro e fare la fontana. Aggiungere il burro tagliato a dadini e l’uovo. Iniziare a lavorare con la punta delle dita, incorporando via via la farina: l’impasto cambierà di consistenza suddividendosi in grosse briciole. A questo punto, iniziare a impastare con il palmo della mano facendo leva sui polsi. Non lavorare l’impasto eccessivamente: 4 o 5 volte dovrebbero essere sufficienti per ottenere una pasta lisca ed omogenea. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola alimentare e tenerla in frigo fino al momento dell’uso, almeno un’oretta è importante farla riposare.
Stendere la frolla a circa 3 mm con il matterello e foderare lo stampo imburrato facendo aderire bene la pasta e ritagliando quella in eccesso. Mettere lo stampo in freezer per mezz’ora. Intanto preriscaldare il forno a 180-190° in modalità statica. Infornare la torta, dopo averla bucherellata con i rebbi della forchetta, ricoperta di carta forno e riempita di legumi secchi o pesi in ceramica. Per fare una semicottura in bianco, infornare per 15-18 minuti, poi sfornare, togliere carta forno e legumi, abbassare la temperatura di 10 o 20°C e proseguire la cottura per 5-7 minuti. Sfornare, mettere da parte e preparare il ripieno.
Mondare le verdure, lavarle ed asciugarle bene. Tagliarle a strisce sottili con un pelapatate, così che si possano arrotolare facilmente. Riempire il guscio semicotto con l’appareil preparato mescolando le uova con la panna, il Parmigiano Reggiano, il sale ed il pepe e disporre all’interno le verdure a cerchi concentrici, alterandole in base ai colori. 
Infornare a 180°C per 20 minuti o fino a quando la torta non sarà dorata. Lasciar intiepidire e servire.
Un piccolo trucco
I miei non amano la buccia del peperone, così una volta lavato, l’ho asciugato ed infornato a 180°C per 20 minuti. Così una volta raffreddato ho potuto facilmente togliere la pellicina ed utilizzarlo come da ricetta.
Con questa ricetta partecipo al Club del 27 di aprile

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.