Il bartolaccio di Tredozio

La primavera è ormai arrivata da settimane e la bella stagione pure, qui la temperatura nel pomeriggio si aggira sui 20°C e il tempo soleggiato  invoglia alle gite fuori porta.
Per questo si è deciso di proporre ricette ideali da consumare nei pic nic all’aria aperta e L’Italia nel piatto non ci ha pensato due volte a indicare come titolo della uscita mensile:
Torte rustiche salate, focacce per una scampagnata primaverile 
Eccoci quindi con le nostre ricette rustiche, per l’Emilia Romagna ho provato a preparare il Bartolaccio,  detto Bartlaz, un tortello  farcito di patate, pancetta, formaggio grattugiato ma cotto sulla piadiniera, alla piastra. Questo prodotto è tipico di  Tredozio, un paesino  immerso nel verde che si trova nell’alto Appennino Tosco-Romagnolo, in provincia di Forlì-Cesena e che festeggia questa specialità nelle prime domeniche del mese di novembre, con una festa in grande stile organizzata dalla Pro loco del paese.
Il suo impasto è a base di acqua e farina, il ripieno, come ho già detto, è fatto da ingredienti poveri, si prepara in un attimo e si cuoce velocemente, meglio se sulla stufa a legna.

Ottimo ben caldo, ma anche freddo ha il suo perchè… provatelo un po’!

Ingredienti
per 6 bartolacci

300 g di farina
120ml di acqua (circa, dipende dal grado di assorbimento della farina)
5g di lievito istantaneo per torte salate
sale e pepe
300 g di patate lessate e sbucciate
100 g di pancetta a cubetti
2 cucchiai di olio evo
50 g di parmigiano
rosmarino

Mettere su una spianatoia la farina setacciata  con il lievito e un pizzico di sale, iniziare ad impastare aggiungendo gradatamente l’acqua fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Far riposare una mezz’oretta.

Lessare le patate, sbucciarle ancora calde e passarle allo schiacciapatate.

Saltare in una padella con l’olio bene caldo la pancetta, fino a quando il grasso si scioglie e la pancetta risulterà croccante. A questo punto unire le patate, togliere dal fuoco.

Aggiustare di sale e pepe e aromatizzare con rosmarino tritato.

Mescolare bene così da ottenere un ripieno omogeneo.

Stendere la pasta in una sfoglia sottile, con un piatto piano da dolce o un coppa pasta del diametro di 16 cm, tagliare dei dischi  efarcire con il ripieno, chiudere e sigillare con la forchetta.

Ponerre una padella antiaderente o la piastra per piadina sul fuoco, scaldarla bene e cuocere i bartolacci per 2-3 minuti per lato.

Sono ottimi serviti caldi, ma sfiziosi pure  a temperatura ambiente.

Ed ecco le proposte delle altre regioni:

Valle d’Aosta: Tourte aux herbes                                                                                                                                 
Piemonte:  La “rustica”, torta piemontese ai formaggi 
                   
Lombardia: Costoletta alla Milanese
                                             
Trentino Alto Adige: Smacafam 
                           
Friuli-Venezia Giulia: Pinza Triestina
                                                         
Veneto: Tortino di spinaci, uvetta e pinoli 
                            
Emilia Romagna:  Il bartolaccio di Tredozio 
                                                                                                               
Liguria: Torta di asparagi e patate
  
Toscana: Barbotta o barbotla ai fiori di zucca
                                                                                                      
Marche:  Crescia sfogliata marchigiana     

Umbria: Schiacciata con la cipolla 
                                                                                                                                         
Lazio: Fiori di zucca ripieni al forno 
                                                                                                                                   
Abruzzo: Soffione Salato 
                                                        
Molise: Calzoni con bietola, olive e acciughe 
                  
Campania: Torta rustica con ricotta e salame                                                                                      

Puglia: Torta rustica di carciofi 
                                                                                                                                         
Basilicata:  I falagoni lucani           

Calabria: Grupariata. La focaccia rossa calabrese                                                                                                                                                                                 
Sicilia: U’ sfinciuni – Lo sfincione palermitano                                     

Sardegna: Panedda di Oliena
           

Seguiteci anche sulle nostre pagine e sui nostri social

L’Italia nel piatto  Blog

Facebook https://www.facebook.com/LItaliaNelPiatto/
Instagram: @italianelpiatto

Prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.