Arrosto di maiale alla birra



La carne di maiale, di solito, non richiede lunghe marinature. Per lo meno non lo si fa con il vino, perché impregnerebbe troppo i tessuti, alterando il sapore finale. C’è un arrosto di maiale molto popolare che si fa con la precedente marinatura nel latte, delicato. Esistono anche delle birre piuttosto delicate, non necessariamente aggressive, perciò ci siamo sentite di “osare” per il nostro arrosto: useremo la birra.


E il risultato ci ha dato ragione. La lunga marinatura con una birra chiara, dal gusto “gentile” non ha, infatti, intaccato il sapore della carne delicata della lonza di maiale, mantenendola umida durante la cottura ad alta temperatura in forno. 
La birra è servita anche per fare una salsetta di accompagnamento al nostro arrosto di maiale veramente deliziosa. 


Vi proponiamo, quindi, un arrosto di maiale gustoso, con grande personalità, ma delicato al tempo stesso, con un ottimo rapporto qualità/prezzo (la lonza di maiale costa davvero poco: noi per un chilo abbiamo speso poco meno di cinque euro!), sicuramente da portare in tavola la domenica. Magari accompagnandolo con le patate sabbiose, come abbiamo fatto noi. 

Ingredienti per 6 persone

  • 1 kg di lonza di maiale
  • 1 bottiglia da 33 cl di birra chiara, dal gusto delicato
  • 4 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai di miele
  • mezza carota
  • mezza cipolla
  • mezza costa di sedano
  • un rametto di rosmarino
  • un paio di foglie di alloro
  • Sale, pepe, olio e una noce di burro

Per la salsa: 

  • 2 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai di miele
  • mezzo bicchiere di birra chiara, delicata
  • sale, pepe q.b.

Difficoltà: media
Tempo: 1 ora e mezza + 1 notte di marinatura

Mettete in un contenitore la carne assieme alla birra e lasciatela macerare una notte in frigo (magari girandola prima di andare a dormire). 

Il giorno dopo, prendere la carne e asciugarla con della carta da cucina, tenendo da parte la birra della marinata. 

Massaggiate la lonza con due cucchiai di senape. Salate e pepate.


Fate sciogliere in una padella abbastanza larga una noce di burro con quattro cucchiai di olio e poi rosolate la carne su tutti i lati, a fiamma vivace. Mettete da parte la carne rosolata e anche la padella con il grasso della rosolatura, che servirà più tardi per preparare la salsa.
Accendete il forno e puntate la temperatura a 200°C. Nel frattempo pulite la verdura. 
Riprendete la carne e massaggiatela ancora con la rimanente senape e il miele, quindi mettetela in una teglia da forno assieme alla birra della marinatura, le verdure e le erbe aromatiche. 

Cuocete in forno a 200°C per un’ora, girando a metà cottura. Se desiderate la carne rosa al centro, diminuite il tempo di cottura: in un’ora otterrete la lonza ben cotta, ma ancora ben umida al taglio (una delizia!). 
Se notate che l’arrosto inizia a bruciare, coprite con un foglio di alluminio. A cottura ultimata, fate riposare l’arrosto coperto dal suddetto foglio di alluminio, per almeno un quarto d’ora. 

Nel frattempo, preparate la salsa. Filtrate il liquido di cottura dell’arrosto, eliminando le verdure e le erbe aromatiche. Mettete il liquido nella padella in cui avete precedentemente rosolato la carne (che conserva umori e grassi), aggiungete il miele, la senape e il mezzo bicchiere di birra. Cuocete a fiamma vivace finché la salsa inizierà a restringersi: quando, mescolando, noterete che la salsa “vela” il cucchiaio, vorrà dire che è pronta. La consistenza dovrà essere piuttosto vellutata. 
Servire con verdure al vapore o patate arrosto. Da bere, naturalmente, birra!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.