Salame di tonno cotto in pentola a pressione elettrica

Uno dei miei piatti preferiti dell’estate è il salame di tonno, un piatto estremamente semplice perfetto da preparare in anticipo e gustare il giorno dopo freddo di frigo.
Ha solo un piccolo difetto, una volta impastato il composto di tonno, va fatto bollire per circa 30 minuti in abbondante acqua, avvolto in carta forno e in un panno di cotone. Chi mi segue lo sa, sono una pigra colossale, quindi pensare di avere un pentolone pieno d’acqua che genera vapore (con questo caldo) e avere dopo un panno bagnato e sporco in più, che gira per la cucina mi scoraggiava da preparare questa prelibatezza. Infatti, prima di adesso, ne preparavo grandi dosi da far cuocere in un’unica volta, per poi ritrovarmi a mangiare salame di tonno per giorni e giorni. La stessa sera in cui mi sono ingegnata per la maionese “finta”, mi sono anche applicata per cuocere questo salame con il minimo sforzo, senza sporcare pentole, panni e soprattutto senza patire il caldo, la magia l’ha fatta la mia pentola a pressione elettrica.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di tonno in olio d’oliva sgocciolato 
  • 2 uova 
  • 3 cucchiai di pangrattato circa (dipende dall’umidità del composto)
  • 3 cucchiai di grana Padana 
  • Mezzo cucchiaino di pasta d’acciughe ho due filetti di acciughe sott’olio 
  • Pepe a piacere 

Mettete tutti gli ingredienti in una capiente ciotola; iniziate a mescolare con una forchetta sminuzzando bene il tonno schiacciandolo verso i bordi del recipiente. Quando ho il composto comincerà a essere omogeneo, posate la forchetta e impastate ancora con le mani per raffinare il lavoro.

Sempre con le mani, modellate l’impasto in una specie di salame e avvolgetelo con un foglio di carta forno, stringendo bene e chiudendo le estremità arrotolandole come fosse una caramella.

Sistemata all’interno della pentola a pressione la griglia versando una tazza abbondante di acqua. Adagiate il salame di tonno sopra la griglia, chiudete il coperchio e la valvola; fate cuocere utilizzando il programma vapore oppure manualmente 10 minuti ad alta pressione.
Una volta terminata la cottura, fate sfiatare la valvola prima il vostro salame sarà diventato bello sodo, dopodiché fatelo raffreddare completamente prima a temperatura ambiente e poi almeno 4 ore in frigorifero prima di rimuovere la carta per affettarlo e gustarlo.

Io amo mangiare questo salame accompagnandolo con pomodori maturi e succosi e qualche salsa come ad esempio la mia maionese “finta”.

Questa è la versione base del salame di tonno ma potete arricchire l’impasto con olive verdi, pomodori secchi o capperi. Negli ingredienti come potete vedere, il pangrattato e il parmigiano sono un po’ indicativi perché dipende dall’umidità del tipo di tonno che utilizzate potrebbe volerci un po’ più di questi ingredienti oppure un pochino meno, è una cosa che capirete voi mentre impastate con le mani e date la forma del salame.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.