Risotto Acquerello ai fagioli dell’occhio e speck

Risotto Acquerello ai fagioli dell'occhio e speck

Ecco finalmente ho trovato il Carnaroli Acquerello!
Acquerello è un riso Carnaroli particolare: il cereale ancora  grezzo viene dapprima invecchiato, poi raffinato lentamente e  reintegrato con la sua preziosa gemma. I suoi chicchi sono integri, sodi, sgranati e saporiti;  ideale per risotti… molto buono anche lessato e condito con olio.
Anche i fagioli dell’occhio sono particolari, al Nord conosciamo prevalentemente i fagioli Borlotti o i Lamon che sono sempre una varietà del Borlotti.
I fagioli dell’occhio sono piccoli, chiari, con una piccola macchia nera e cuociono un po’ più rapidamente degli altri fagioli.
Ecco un risotto molto nutriente con prodotti di ottima qualità. 
Al posto dello speck potete usare anche una buona pancetta. 

Ingredienti per 4 persone
300 g di Carnaroli Acquerello
100 g di fagioli dell’occhio secchi
80 g di speck tagliato grosso
1 spicchio di aglio
poca cipolla
brodo vegetale
formaggio di Fossa grattugiato (o Parmigiano)
erba cipollina
1 rametto di rosmarino
olio extravergine di oliva
sale – pepe
La sera precedente mettete i fagioli a bagno in acqua fredda.
Lessateli in acqua non salata con del rosmarino(tenete da parte).
Tagliate lo speck a dadini o a  listarelle.
In un tegame per risotti, rosolate lo speck con olio, poca cipolla e lo spicchio di aglio.
Aggiungete il riso, bagnatelo con brodo caldo e fatelo evaporare, quindi proseguite la cottura.
A metà cottura unite i fagioli scolati, regolate di sale e togliete l’aglio.
Quando il risotto risulta cotto al dente, mantecate con una noce di burro e formaggio.
Spolverizzate con erba cipollina e una macinata di pepe.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.