Torta di tagliatelle emiliana

Oggi a L’Italia del piatto si festeggia la primavera!
Nonostante la data non sia quella corretta (mancano ancora una ventina di giorni), le temperature e il tempo, qui al nord,  sono davvero primaverili, le giornate solo soleggiate e le aiuole fiorite… cosa volere di più?
Quindi andiamo a deliziarsi con un dolce, che nel mio caso è una torta della tradizione, la torta di tagliatelle emiliana, chiamata anche torta ricciolina.

La Torta di tagliatelle è un dolce tipico della tradizione emiliana. E’ molto conosciuta nei paesi dell’Appennino Tosco-Emiliano, a Bologna , a Ferrara, ma anche nella provincia di Mantova, dove viene preparata però senza il guscio di frolla.
E’ una torta antica, pare che abbia origini rinascimentali e che le “tagliatelle fini” che ne decorano la superficie non siano altro che un omaggio alla bionda chioma di Lucrezia Borgia, signora del Castello Estense di Ferrara per quasi un ventennio.

Ha una base di pasta frolla e un ripieno di mandorle, zucchero, canditi e tagliatelline fresche di pasta all’uovo, che la rendono particolarmente croccante. Viene poi bagnata con il liquore, proprio appena sfornata.
La mia ricetta è tratta dal libro “Pane e roba dolce” delle Sorelle Simili, ho fatto qualche variante nelle dosi del ripieno, che mi sembrava eccessivo per una torta di quelle dimensioni e ho sostituito il rum, con la Sambuca, liquore a base di anice, proprio come il Sassolino, liquore tipico di queste zone.


Ingredienti
Per la pasta
250g farina
80g zucchero a velo
100g di burro
2 tuorli d’uovo
1 pizzico di sale

Per le tagliatelle
100g di farina
1 uovo intero

Per la farcia
150g di mandorle
100g di zucchero
50g di burro
40g di arancia candita (o cedro)
1 limone non trattato (solo scorza)
1/2 cucchiaio di cacao
100 ml di Sassolino (o Sambuca)

Preparare la frolla:
togliere il burro dal frigo, tagliarlo a tocchetti e sfregarlo con la farina (mai il burro da solo, sempre con la farina), con il movimento simile a quello che si fa per indicare i soldi.
Quando il composto risulterà sabbiato, aggiungere lo zucchero, i tuorli e il sale. Impastare velocemente e non appena è amalgamato avvolgerlo in una pellicola e metterlo in frigo per almeno 1 ora.

Preparare le tagliatelle: impastare la farina con il tuorlo, quando risulta ben amalgamato, lasciare riposare 30 minuti. Sfogliare con la macchina della pasta o con il matterello, tagliare poi, tante tagliatelle sottili. Dividerle in tre parti simili.

Preparare la farcia: tritare le mandorle con lo zucchero, unire poi i canditi tritati, il cacao e la scorza grattugiata del limone. Dividere in tre parti.

Con la frolla foderare una teglia da 22cm di diametro, forare il fondo con la forchetta, cospargere con una parte di tagliatelle, una parte di farcia, e qualche fiochetto di burro. Procedere così alternando gli strati, finire con i fiocchi di burro e una leggera spolverata di zucchero semolato.

Cuocere in forno già caldo a 180°C per 30-35 minuti.
Appena tolto dal forno irrrorare con il liquore.

Servire freddo dopo aver cosparso zucchero a velo.


Ecco i dolci delle altre regioni d’Italia:

Valle d’Aosta: Reblec et loufies (Crema di formaggio e mirtilli)
Piemonte: Risòle                                                                              
Lombardia: Tortelli di San Giuseppe                                               
Trentino: Osterzopf treccia dolce di Pasqua                                    
Friuli-Venezia Giulia: Presnitz triestino 
Veneto: Torta delle Rose di Valeggio 
Emilia Romagna:  Torta di tagliatelle emiliana
Liguria: Torta con uvette e pinoli                                        
Toscana: Crostata di ricotta e Alkermes
Umbria: Crostata con farina di roveja e marmellata di arance
Lazio: Crostata di ricotta e visciole
Abruzzo:  Crostata di Ricotta 
Molise: Torta di mandorle molisana                                                                                                       
Campania: Caprese al limone e cioccolato bianco
Puglia:  Pizzo Palumbo
Basilicata: Torta di ricotta lucana                                                                                                           
Calabria: Cicerata di San Giuseppe                                                                                                        
Sicilia: Sfinci di San Giuseppe                                                                                                                
Sardegna:  Torta Pardula 

Seguiteci anche sul nostro blog, le nostre pagine e sui nostri social

L’Italia nel piatto
Facebook https://www.facebook.com/LItaliaNelPiatto/
Instagram: @italianelpiatto

Prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.