Seadas

seadas

Ricetta ispirata dal libro: GALEOTTO FU IL COLLIER

“Ma una vera e propria diaspora si verificò quando, a dessert servito e consumato, due dei quattro maschi, dopo aver brevemente confabulato con gli orchestrali facendo anche scivolare qualcosa, sicuramente soldi, nelle tasche di uno, si fecero consegnare un saxofono e una fisarmonica per mettersi a suonare ritmi forsennati

Se mi chiedeste di che cosa profuma la mia infanzia vi risponderei Seadas. Tuttora quando passiamo del tempo insieme ci mettiamo a preparare questo dolce, quindi soprattutto durante  le feste. Condividendo questa ricetta con voi sto condividendo anche un pezzetto di me, un pezzo del mio cuore. Ricordo ancora quando mia nonna: “la cheridese una punghinedda?” ovvero dopo averci rimpinzato per bene chiedeva a tutti se volevamo una Seadas.

ingredienti seadas

 

PREPARAZIONE

  1. Impastiamo la semola con lo strutto e l’acqua fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico
  2. Grattugiamo la scorza di un limone e quella di un arancio
  3. Io compro il formaggio dal pastore che lo prepara già nella tipica forma circolare (Il formaggio fresco viene messo a sciogliere in una pentola fino a farlo fondere e le donne di un tempo lo giravano direttamente con le mani. Lo versavano poi su un piano di legno e bagnandosi le mani creavano dei piccoli dischi circolari che poi venivano lasciati freddare e costituiranno il ripieno.)
  4. Tagliamo a triangoli il formaggio e aromatizziamolo con le scorze degli agrumi
  5. Stendiamo la pasta con la macchina sfogliatrice, non troppo fine perché altrimenti in cottura fuoriesce il formaggio
  6. Una volta stesa la pasta mettiamo i triangoli di formaggio sulla superficie (come quando facciamo i ravioli)
  7. Copriamo con un altra sfoglia e diamole la forma aiutandoci con una rondella dentellata taglia pasta
  8. Bucherelliamo  con uno spillo per far uscire l’aria
  9. Lasciamo asciugare le seadas su un panno da cucina pulito e asciutto spolverato in precedenza con un po’ di semola in modo che non si attacchino al telo
  10. Distanziamole tra di loro in modo che non si attacchino
  11. Potete farne in quantità e conservarle in freezer
  12. Riempite con olio extravergine di oliva un tegame per friggere
  13. L’olio non deve essere bollente perché altrimenti si brucia la pasta, ma deve essere appena caldo cosi il formaggio ha il tempo di sciogliersi all’interno
  14. Scoliamo la seadas e spolveriamola con lo zucchero oppure condiamola con il miele

 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.