Gelato alla Pastiera Napoletana – Riciclo creativo

Per festeggiare al meglio la Pasqua cosa c’è di meglio di una ricetta del riciclo che replica in tutto e per tutto il gusto unico della Pastiera Napoletana?

gelato alla pastiera

Gelato alla Pastiera Napoletana

 

  • 80 gr latte
  • 100 gr ricotta di pecora
  • 170 gr panna non zuccherata
  • 50 gr zucchero
  • 15 cl acqua millefiori
  • 1/2 cucchiaino di farina di carrube (addensante)
  • aroma vaniglia e scorza d’arancia Q.b.
  • Pasta frolla agli agrumi o pezzetti di Pastiera
  • 30 gr frutta candita

Mettete in infusione il latte con l’aroma per tutta una notte. Versate il latte e la panna in un pentolino e unite lo zucchero, fate andare il composto a fuoco basso e mescolate costantemente dovete portare la base per il gelato non oltre gli 85° (il composto deve sfiorare il bollore ma non bollire), dopo di che potrà essere unito alla ricotta di pecora fresca.gelato alla pastiera

Una volta fatto questo dovremo procedere con dei passaggi particolari: preparate un bagnomaria di ghiaccio, riempiendo una ciotola più grande di cubetti di ghiaccio  e acqua, sistemandovi sopra una ciotola con la miscela preparata in precedenza. Facendo così potremo raffreddar e il composto velocemente e poi riporlo subito in freezer per almeno 2 ore durante le quali dovremo rimestarlo spesso (nel caso avreste la gelatiera invece basterà al termine delle 2 ore procedere con la mantecazione del gelato nella stessa).
Rimestandolo spesso rimarrà sotto forma di crema morbida e gustosa.

Una volta pronta una crema di gelato ben omogenea potremo arricchirla, dandogli il gusto della Pastiera napoletana, aggiungendo la frutta candita (arance, cedro e limone) e pezzetti del dolce stesso rimasto dalla Pasqua precedente o pezzetti di pasta frolla aromatizzata alla buccia grattugiata degli agrumi. Buon appetito!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.