Pietra Ollare Bisetti




Note dal sito Bisetti Shop
La Pietra Ollare Bisetti è un sistema di cottura antico,
rivisto con un design moderno. Una cottura antica con l’esperienza 
della modernità. La pietra rovente può essere usata direttamente
a tavola per darci il pregio del cibo appena
allontanato dal fuoco. Ciò a cui mirano le ricette moderne è,
appunto, il suo sapore antico ed equilibrato.

La mia pietra ollare ha il telaio cromato con impugnature di legno
per case dallo stile moderno.
Le pietre ollari, come i supporti hanno grandezze e forme diverse;
rettangolari piccole (16×20 cm), grandi (25×40 cm),
quadrate (25×25 cm), rotonde del diametro di 30 cm.

Il particolare tipo di pietra permette una cottura priva di olio,
burro e di tutti quegli ingredienti usati normalmente.
Per una migliore esperienza estetica e di comodità,
Bisetti ha pensato a diversi supporti per poterla trasportare
e utilizzare al meglio.

La pietra ollare garantisce un’ottima cottura sia direttamente, 
che al cartoccio ed è ideale per cuocere carni e verdure in quanto mantiene 
inalterato l’aroma naturale dei cibi, richiamando i profumi della cottura alla griglia. 
È di semplice manutenzione e risulta molto durevole nel tempo utilizzando 
alcuni accorgimenti. È infatti consigliabile, al primo utilizzo, 
un lavaggio con acqua salata e un’asciugatura accurata. 

Sarà pronta all’uso dopo essere stata unta con olio di semi da entrambi i lati, 
lasciata “a riposo” per 24 ore e dopo averla scaldata in forno per 40 minuti a 150°. 
Al completamento di queste operazioni, la pietra ollare virerà il proprio colore 
dal grigio chiaro al nero. 
Per garantirne l’integrità, la pietra ollare deve essere riscaldata gradualmente, 
con una fiamma uniforme su tutta la faccia inferiore. 
Si consiglia di verificare il raggiungimento della temperatura adeguata 
alla cottura lasciando cadere una goccia di aceto sulla piastra 
e verificando che evapori subito. 

La pietra ollare non assorbe gli odori e la sua pulizia deve essere effettuata 
quando si sarà raffreddata, senza detergenti, 
utilizzando una spugna ed acqua calda corrente, acqua e aceto o acqua e limone. 
Residui di cottura secchi possono essere rimossi aggiungendo del sale grosso durante la detersione, senza l’utilizzo di materiali abrasivi.  
Per evitare che la pietra si rompa, non bisogna mai versare 
acqua fredda sulla piastra calda.

Mio marito si occupa degli arrosti..è bravissimo!





Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.