LANZAROTE CON BAMBINI: COSA VEDERE, CONSIGLI UTILI

Se state pensando ad una destinazione per la vostra prossima vacanza che possa essere adatta anche ai più piccoli…fermatevi a leggere il post, perché
una vacanza a Lanzarote, quest’isola delle Canarie, a sole 4 ore di volo dall’Italia, è una meta perfetta: sole, mare, temperature miti per gran parte dell’anno e tante escursioni da fare. Appena andrete alla scoperta dell’isola, avrete la sensazione di essere in un posto lunare, selvaggio e incontaminato.

COSA VEDERE?

Immagine web https://www.lanzarote-virtual.com/images/graficos/imap-ausflugsziele-de720x750.jpg
El lago Verde (El Golfo)
Dopo una breve passeggiata dal parcheggio, si arriva in un posto davvero spettacolare…il lago verde è una meta da non perdere, circondato dall’Oceano, da scogliere e suggestive rocce rosse (per un attimo mi è sembrato di essere in Australia all’Ayers Rock :-))

Il posto è particolarmente ventoso, quindi mettete un cappello e per portare i bambini più piccoli che non camminano sarà d’obbligo il marsupio o la fascia porta bebè.

Timanfaya National Park
L’escursione è molto turistica, cioè dopo aver pagato l’ingresso al parco (10 euro), si parcheggia l’auto e si fa un tour guidato di mezz’ora circa in bus per ammirare le montagne di fuoco con i crateri risalenti alle eruzioni del 1730. Vicino al bar ristorante (punto di partenza dei tour) è molto caratteristico veder cuocere polli alla griglia sfruttando il calore del vulcano.

Jardin de Cactus
Quest’opera, creata da Manrique*, l’artefice della rinascita turistica di Lanzarote, è molto affascinante, un giardino interamente dedicato ai cactus, si contano ben 1400 specie diverse su terrazzamenti circolari per un panorama indiscutibilmente caratteristico. Per info su costi e orari http://www.cactlanzarote.com/en/cact/jardin-de-cactus/

Si può visitare il parco anche con il passeggino ma se ha le ruote piccole (come il mio) avrete un po’ di difficoltà nel farlo camminare, comunque il giro tra i cactus non è molto lungo.

* altre opere di Manrique , ma che non abbiamo avuto modo di visitare, sono Jameos del Agua, Monumento al Campesino, Mirador del Rio. A Tahicle sorge invece la Fondazione Manrique che custodisce alcune delle sue opere più importanti.


Cueva de los Verdes
Se volete scoprire il segreto che si nasconde all’interno di questa grotta, non potete perdervi la visita alla cueva de los verdes, creata a seguito della grande eruzione vulcanica di Monte Corona. Un luogo naturale e affascinante formato da due gallerie e diversi corridoi in cui ammirare varie solidificazioni di lava, di sale e scoprire la sorpresa finale del tour….
All’interno della grotta è entrato anche il mio piccolino di 14 mesi e siamo riusciti a finire il giro (che dura circa 1 ora) un po’ facendolo camminare, un po’ in braccio (nei punti più pericolosi), perché non ama molto stare nel marsupio.

Mirador del Rio
Il belvedere è uno dei punti più alti di Lanzarote, un panorama davvero mozzafiato ed unico nel suo genere. Da qui è possibile ammirare anche la piccola isola La Graziosa, che se avete tempo e voglia di staccare la spina per immergervi nella natura penso valga la pena visitare (magari se non avete bambini). Niente auto, niente rumori, poche persone…solo voi e la natura incontaminata. Se non volete pagare il biglietto di ingresso al mirador, lo stesso panorama è visibile dalla strada che si fa in macchina per arrivarci.

Raven’s Volcano
Con una breve e semplice passeggiata si riesce ad arrivare fino all’interno della caldera del vulcano. Il paesaggio intorno è davvero suggestivo e mozzafiato. L’accesso è libero, non c’è nulla da pagare. Escursione super consigliata. Come arrivare

Teguise
La domenica in questo paesino si svolge un mercato molto grande, ma a mio parere non molto caratteristico, con pochissime bancarelle di artigianato locale come invece ci aspettavamo. Teguise, merita comunque una visita, in quanto il paese è davvero molto carino.

Salinas de Janubio
Vi consiglio una sosta veloce, magari al tramonto, per vedere queste saline che si trovano a Yaiza, non molto lontano dal parco Timanfaya.

Playa Blanca
Questa località turistica, situata nella parte più a sud dell’isola (la più riparata dal vento) merita sicuramente una visita. Bellissimo passeggiare al porticciolo soprattutto al tramonto.



CONSIGLI

L’isola è particolarmente ventosa, vi basterà comunque portare un cappellino per i bambini e un giacchetto più pesante per la sera.

Noi siamo stati a Lanzarote a Dicembre, con una temperatura intorno ai 20 gradi che non ci ha permesso di godere del mare e delle spiagge, ma se andate nel periodo estivo ci sono moltissime spiagge in cui fermarvi…date uno sguardo qui https://www.isoladilanzarote.com/canarie/spiagge
Come sempre, per qualsiasi altra informazione potete scrivermi all’indirizzo email viaggioeassaggio@gmail.com

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.