Patate alla brace

Oggi inizia Agosto, siamo nel pieno dell’estate, ma per me le patate alla brace sono sempre state un piatto invernale. Lo so che è l’estate la stagione delle griglie e quindi della brace, ma già pensare al caldo torrido dell’esttate e delle ultimi estate, anche di sera.
Mi vien caldo solo a pensarci. E’ vero che è un lavoro da uomini, che li fa sentire molto “maci”, ma a me viene caldo subito e soffro. E avrei preferito scrivere questo post in inverno, che mi avrebbe anche scaldato il cuore, ma inizia oggi la settimana settimana della brace per il calendario di AIFB Calendario del cibo italiano con ambasciatore Gianni Senaldi, quindi soffrirò di caldo aggiuntivo e scriverà il post.

Il piatto per me è invernale perché avendo un camino, avevo la possibilità e d’inverno era spesso acceso e la brace sempre a disposizione, sia per la cottura di carni sia per la cottura delle patate, anche da sole.


Le patate ben avvolte nella carta di alluminio le posizionavo tra la brace del camino, tra le ceneri, un po’ lontano dai tizzoni ardenti che rischiavano di bruciarle. Mentre la carne si cuoceva o mentre si faceva le chiacchiere preliminari al pasto loro si cuocevano, Una controllato ogni tanto, specie per le più piccole, una girata nella cenere e si aspettava.

Poi quando erano cotte, controllate da un’infilata di uno spiedino o stecchino nella patata, si tagliavano a metà. Sopra un po’ di sale e una noce di burro o un giro d’olio di quello extravergine di oliva o due fettine di formaggio: fontina, toma o gruviera. E che bontà.
I bambini la scavavano con il cucchiaino e gli adulti con un buon bicchiere di vino rosso.

Un altro post di ricordi per il Calendario del Cibo italiano, come quello degli arrosticini. Perché il mangiare buono, semplice in compagnia è il meglio che ci sia, Qui non c’è una gran ricetta: la patata deve essere buona, coltivata nell’orto meglio. Lo spazio, il camino, la compagnia fanno da condimento.

Certi piatti in città, in un condominio, con quello del piano di sopra che definisce “puzza” il profumo della griglia e che con i panni stesi non si può fare, anche se avessi lo spazio. Bisogna puntare su altri piatti.

Ingredienti:

Patate
sale
burro o olio
fettine di fontina o gruviera

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.