Gli arancini più buoni di Palermo

Gli arancini più buoni di Palermo
Gli arancini più buoni di Palermo

Gli arancini più buoni di Palermo

Noti in tutta Italia al maschile, “arancini”, per i palermitani si chiamano “arancine” e sono il piatto forte dello street food siciliano.

Anche se a Palermo sono realizzate in forma rotonda mentre in altre città in forma allungata, non muta la bontà e il ripieno di queste prelibatezze.

Croccanti palle di riso condite, nella ricetta classica, con ragù di carne, piselli e formaggio, panate e fritte in abbondante olio bollente, servite calde e perfettamente dorate, mai unte.

Che bontà! Beh, se siete in giro per Palermo, non potete perdervi una delizia del genere.. Dove trovare i migliori? Ecco a voi gli arancini più buoni di Palermo.

 

 

Ke Palle (5 sedi)

Una catena di locali specializzati proprio in arancine, ideate in circa 40 varianti adatte a soddisfare anche i palati di vegetariani e vegani.

Nel menu le arancine si alternano in base alla stagionalità degli ingredienti e ogni giorno vengono sfornate migliaia di arancine dorate e mai unte.

Oltre alle tradizionali, ci sono le arancine di carne (con porchetta, salsiccia, speck, ecc), di pesce (con salmone, gamberetti, pesce spada, ecc), vegane, vegetariane e persino dolci, con nutella e/o pistacchio.

Molto buona anche la versione cotta al forno con ragù di carne macinata o al burro.

Queste arancine sono veramente la scelta giusta per un pasto take away con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Prezzo: da 2€ 3€ l’una, a seconda del ripieno scelto.

 

 

Bar Touring (Via Lincoln 15)

Questo posto è famoso in città per una cosa: le arancine bomba, ovvero arancine preparate in misura XL, grandi quasi quanto la testa di un neonato!

Più di 400 gr di riso sapientemente conditi, panati e fritti, una vera bomba calorica ideata dal maestro pasticcere Antonio Genovese.

6 le varianti presenti nel menu: al ragù di carne, al burro, agli spinaci, ai funghi, al salmone e ai 4 formaggi.

Panatura perfetta, riso al dente e condimenti fantastici si uniscono per creare una delle arancine più famose di Palermo, un vero mito!

Se ce la fate a mangiare un’intera arancina, avete uno stomaco “potente” ma se addirittura non vi sentite soddisfatti (difficile da credere), terminate il pasto con un bel cannolo siciliano o una cassata, tutte artigianali e preparate nel laboratorio attiguo.

Prezzo: 1,80€ l’una.

 

 

Oscar 1965 (Via Mariano Migliaccio 39)

Per molti palermitani, Oscar è il fiore all’occhiello della pasticceria e rosticceria siciliana, aperto dal 1969 dalla famiglia Di Gaetano e tutt’oggi gestito da loro.

I prodotti sempre freschi e preparati quotidianamente.

Quanto alle arancine, le migliori sono quelle tradizionali, ripiene di ragù di carne oppure nella variante bianca al burro, perfettemente panate e fritte in olio bollente, servite calde e mai unte.

Croccanti all’esterno e morbide all’interno, le arancine di Oscar sono famose altresì per il ragù di carne preparato giornalmente dallo chef Giovanni Catalano e per la mozzarella fresca usata per le arancine al burro.

Prezzo: 2€ l’una.

 

 

Sfrigola (Corso Calatafimi 11)

Altro franchising nato da un’idea dei fratelli Pizzurro per esaltare lo street food siciliano e, sopratutto, le arancine palermitane.

Un locale in stile vintage con laboratorio a vista, dove potrete vedere lo staff intento nella preparazione di oltre 30 tipi di arancine; rimarrete sbalorditi nel vedere come lo staff pesa tutti gli ingredienti, li assembla e tuffa l’arancina in una pentola con olio bollente a 55° (misurato con il termometro digitale).

Il riso usato è 70% Carnaroli e 30% Parboiled, e l’olio usato per la frittura è di girasole alto oleico (ideale anche per gli allergici all’olio di arachidi).

Tonda, croccante, perfettamente dorata e mai unta, l’arancina tradizionale, con ripieno di ragù di carne, è un must da assaggiare almeno una volta nella vita.

Tra le altre varianti degne di nota, segnalo porchetta e funghi, pollo al curry, pesce spada melanzane e menta, scampi arancia e provolone.

Il tocco in più: le arancine sono preparate sul momento in base ai vostri gusti, cotte e servite calde calde.

Prezzo: 2€ l’una.

 

 

Scatassa (Via Ammiraglio Rizzo 65)

Nonostante il look leggermente datato, Scatassa è proprio l’emblema del proverbio “l’abito non fa il monaco”. Eh si, perché per l’appunto, nonostante gli arredi anni ’80, qui potrete trovare i migliori calzoni di Palermo, fritti e al forno, ideali per una pausa pranzo deluxe.

Non lasciatevi scoraggiare dalla difficoltà di parcheggio nella zona: i vostri sforzi saranno ricompensati!

A pausa pranzo fermatevi da Scatassa per un calzone, una sfoglia, un paio di pizzette rustiche o di arancine, tutte preparate quotidianamente e servite calde calde.

Due varianti di arancine: al ragù e al burro, non c’è spazio per varianti vegane, vegetariane e gourmet.

Prezzo: 1,60 l’una.

 

 

Bar Sampolo (via Sampolo 246)

Da oltre 60 anni, il Bar Sampolo si impegna per offrire alla sua clientela prodotti di qualità preparati con materie prime fresche e accuratamente scelte.

Dal classico cannolo siciliano al babà scomposto con crema al limoncello, passando per gli sfinci di San Giuseppe o i bignè con mousse di pistacchio, dal Sampaolo potrete soddisfare il vostro palato con dolci freschi, sfiziosi e di qualità.

Quanto alla rosticceria, ampio spazio a calzoni, mattonelle e arancine: una su tutte, l’arancina “gourmet” con provola affumicata di Collescano, primo sale di Collesano bio, certosa, prosciutto cotto, prezzemolo e pangrattato.

Panatura perfetta, riso perfettamente cocco, assenza di unto, sono i punti di forza della arancine di Sampaolo, elette negli anni anche come le migliori della città.

Prezzo: 2,20€ l’arancina gourmet.

 

 

 

No related posts.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.