Dove fare colazione a Firenze

Dove fare colazione a Firenze
Dove fare colazione a Firenze

Dove fare colazione a Firenze

Durante un soggiorno a Firenze, non si può immergersi a capofitto tra le meraviglie della Galleria degli Uffizi o di Palazzo Pitti a pancia vuota.

Quindi ecco a voi Dove fare a colazione a Firenze, un elenco completo di bar e caffetterie adatte a golosi, celiaci, vegani e agli amanti della colazione continentale.

 

 

La Ménagére (Via de’ Ginori)

Un bistrot di design di ispirazione underground, frutto di un’opera di ristrutturazione che ha riportato alla luce la struttura di un magazzino industriale dell’800 che ospitava un negozio di casalinghi.

Molto frequentato anche per il pranzo e per la cena (il menù è vasto e con prezzi medi), qui a La Ménagére potrete fare colazione nel giardino interno, tra piante e suppellettili underground, con sottofondo di musica soft.

Al bancone vi attendono cornetti vuoti o farciti preparati dallo chef, saccottini, brioches, bomboloni, yogurt greco, torte fatte in casa, muffins, cookies e pancakes.

Da segnalare le miscele scelte per i prodotti di caffetteria provenienti esclusivamente dai paesi di origine secondo il sistema di mercato del direct-trade, dove il frutto viene selezionato in micro piantagioni da un team di esperti, i quali instaurano con i produttori un confronto diretto, lavorando al meglio per soddisfare le esigenze di ogni cliente.

Quanto ai prezzi, si spende qualcosina in più ma per una volta ci può stare.

 

 

Caffè Neri (Via dei Guicciardini 3R)

Aperto negli anni ’50 al Caffè Neri, nei pressi di Ponte Vecchio, al Caffè Neri non potete non assaggiare la mitica schiacciata fiorentina, realizzata dal pasticcere (e proprietario) Simone Bellesi.

Di cosa si tratta? Un dolce di pasta sfoglia (simile al diplomatico), farcito con crema chantilly, delizioso e perfetto da accompagnare con un caffè denso o un cappuccino cremoso.

Coloro che non amano la crema chantilly, potranno rimediare su cornetti vuoti o farciti, vegani e integrali, cannoli, mignon, brioches e cantucci di tutti i tipi.

Unica pecca: la mancanza di posti a sedere!

 

 

Mò Sì (Via Nazionale 106)

Una caffetteria napoletana nei pressi della stazione di Santa Maria Novella, dove il caffè è preparato secondo le regole della tradizione partenopea con miscela Izzo 100% arabica.

Una “caffetteria alla vecchia maniera” (così si definiscono), con arredo retrò, comodi divani in pelle e musica di sottofondo.

Nel menu, oltre al classico caffè napoletano, vengono proposti caffè americano, cappuccino, spremute, centrifughe, succhi e frullati preparati con frutta fresca, da accompagnare a fragranti cornetti, bomboloni, torte, biscotti secchi e i cavalli di battaglia della pasticceria napoletana, ovvero sfogliatelle e pastiere.

Per gli amanti della colazione continentale, il menu propone sandwich e cornetti salati preparati sul momento con ingredienti genuini e di qualità.

Cominciate la giornata da Mò Si e non rimarrete delusi, provare per credere!

A Casa Ca.Fe (Via della Spada 47)

Nei pressi della Chiesa di Santa Maria Novella, A Casa Ca.Fe offre ben 7 diverse colazioni, quasi da far impallidire un hotel a 5 stelle:

  • Buona (con yogurt naturale e frutti rossi, cornetto e cappuccino),
  • Vitaminica (con succo d’arancia, cornetto e cappuccino),
  • Genuina (con omelette, succo di frutta e caffè),
  • Continentale (con succo d’arancia, cornetto, caffè, yogurt, prosciutto e formaggio, pane tostato, burro e marmellata),
  • Fruttosa (con macedonia, cornetto e cappuccino),
  • Esplosiva (con pancake, macedonia, succo e cappuccino),
  • Equilibrata (crepe, spremuta e cappuccino).

Se al mattino non siete particolarmente affamati, rimediate su un ottimo cappuccino cremoso e una fragrante brioches appena sfornata, oppure uno smoothies o un estratto di frutta fresca.

Particolare menzione per lo yogurt naturale con frutti rossi e cereali: una vera leccornia, cremoso e denso quasi quanto un gelato.

Una delle mie colazioni preferite a Firenze!

Caffè Pasticceria Serafini (Via Gioberti 168)

Una delle pasticcerie storiche di Firenze, aperta nel 1928 e da allora sinonimo di alta pasticceria e qualità indiscussa.

A pochi metri da Piazza Cesare Beccaria, al Caffé Pasticceria Serafini avrete l’imbarazzo della scelta fra lieviti, sfoglie ripiene, budini di riso con marmellate e cioccolato, bignè, biscotti secchi e torte artigianali, tutte da abbinare al fantastico Caffè Fornacino.

Tra i miei preferiti segnalo la treccia con i pinoli (fantastica se vi piace la frutta secca), la sfoglia ripiena di confettura alle more di rovo e i bignè al pistacchio.

Non venite da Serafini per un semplice caffè mattutino ma lasciatevi tentare dalle leccornie esposte al bancone e assaggiate anche il “marocchino” servito con l’aggiunta di cioccolato fondente a pezzettini.

 

 

S. Forno (Via Santa Monaca 3R)

Nei pressi di Santo Spirito, S. Forno è una piccola perla nascosta dove potrete recarvi per colazione, brunch, pranzo o anche solo per comprare sfizioserie artigianali come il pane fresco, le focacce, i dolci e persino le fette biscottate.

Da fuori non gli dareste un euro ma, appena entrati, rimarrete colpiti dall’arredamento curato , dall’ospitalità dello staff e dal profumo di pane appena sfornato.

Tutto è preparato con prodotti genuini e di qualità e il menù colazione varia quotidianamente: pane burro e marmellata, yogurt e granola, pane e cioccolato, crostate, girelle, cheesecake, brownies e altre sfizioserie appena sfornate.

Quanto ai prezzi, non si tratterà di una colazione economica ma si sa che la qualità si fa pagare.

 

 

Dolci Pensieri (Via Ponte Alle Riffe 26R)

Una pasticceria il cui motto è “Un dolce al giusto prezzo“, perfetta per una colazione slow in un ambiente carino, curato, simile ad una bakery americana, e persino dog friendly.

Appena entrati rimarrete a bocca aperta davanti alla varietà di leccornie esposte: croissant, sfoglie, bomboloni, brioche, muffin soffici, pasticcini, biscotti e torte della tradizione italiana e americana.

Imperdibile la cheesecake al cioccolato (a soli 3€ a fetta), la torta di ricotta e nocciola, e i cornetti, fragranti e poco burrosi, buoni sia vuoti sia farciti (sul momento).

Anche la caffetteria è degna di nota, come anche le cioccolate calde, le tisane, i the e i centrifugati.

Nel menu sono inclusi dolci senza lattosio e senza glutine, perfetti per vegani e celiaci.

 

 

Related posts:

  1. Dove mangiare i dolci di carnevale a Roma Dove mangiare i dolci di carnevale a Roma, frappe, castagnole,…

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.