FOOD BLOGGER: barbara froio

Vivo in una meravigliosa cittadina sul mar Ionio dove l' inverno è sempre primavera. Ho un marito molto sportivo e quattro bei ragazzi. Non sapevo nemmeno cuocere un uovo al tegamino, adesso la cucina è la mia grande passione.

Gli ultimi post di barbara froio

Parmiggiana ‘ntra tiana

Parmiggiana con due G, perchè nel mio dialetto tante parole raddoppiano per far capire meglio il significato. E la nostra parmiggiana raddoppia per odori e sapori perchè ‘u conzu è sempre super abbondante.Io amo parlare in dialetto perchè con poche lettere riesco a sintetizzare una sensazione, uno stato d’animo o un ricordo, li definisco meglio Continua a leggere..

Continua a leggere..

Cipolle di Tropea con melanzane

Cipolle ripiene con melanzane. Un antipasto ma anche un salvacena sfizioso ed economico perchè  per portare a tavola pietanze gustose a volta basta poco.L’idea di base è molto semplice: occorre tagliare a metà le cipolle, svuotarle e utilizzarle come contenitore per gli ingredienti che vi piacciono di più. Io stavolta ho optato per le melanzane, Continua a leggere..

Continua a leggere..

Nepitelle

L’Italia nel piatto, 2 Giugno: La ricetta storica Le Nepitelle, uno dei dolci tipici calabresi più conosciuti e amati.Sono dei dolcetti a forma di mezza luna tipici del catanzarese e del crotonese,  farcite con un goloso ripieno di noci, mandorle, uva passa, fichi secchi, cannella, cacao, cioccolato fondente, miele, vino cotto o mostarda di uva. Una Continua a leggere..

Continua a leggere..

Vrascioli ‘e malangiani a modo mio

La melanzana è l’ortaggio che amo in assoluto. Mi piace in tutte le salse, ma fritta…mi fa venire l’acquolina solo a pensarla. E non mi venite a dire che la frittura fa male! Dei ricercatori spagnoli hanno scoperto che talune verdure, come patate e melanzane, se fritte e non cotte nell’acqua conservano maggiori proprietà nutritive. Continua a leggere..

Continua a leggere..

Scilatelle calabresi chijni

La domenica non è tale in Calabria se non si prepara ‘a pasta chijna.Stavolta ho preferito farla con le scilatelle, che in Calabria sono anche chiamate maccaruni cu ferru, fileia, strangugliaprieviti, firrazzul, scialatelli, a seconda del luogo di provenienza. Anticamente per arrotolare la pasta si usava il gambo della spiga del saracchio o disa, un arbusto Continua a leggere..

Continua a leggere..

Torta al latte caldo

Era da tamto tempo che avevo in mente di fare questo dolce, oggi finalmente ci sono riuscita grazie a questo maggio piovoso e freddo che ci costringe a stare tappati in casa. E mentre impastavo mi è tornato in mente un vecchio proverbio: “Se piove il 4 aprilanti piove per giorni quaranti”. Quanta verità!Torniamo però Continua a leggere..

Continua a leggere..

La frosa calabrese

Frosa. Un nome prticolare per indicare una frittella/frittata che in Calabria si usa preparare il lunedì di Pasquetta, anche se nulla ci vieta di preparare questo gustosissimo piatto in un altro momento. Importante è rispettare la stagionalità degli ingredienti. E visto che sulle bancarelle ci sono ancora asparagi, perchè non prepararla? Ingredienti4 uova50 gr di caciocavallo Continua a leggere..

Continua a leggere..

Crostini integrali con nduja e crema di carciofi

L’Italia nel Piatto, 2 Maggio: La ricetta perfettaIngredienti: territorio, tradizione, creatività. Per il tema di questo mese ho pensato di preparare questi crostini con un must della cucina calabrese: la‘nduja, un  salame/non salame originario di Spilinga ( Vibo Valentia) nato per non sprecare i resti della carne avanzati dalla macellazione del maiale. Questi vengono tritati, amalgamati Continua a leggere..

Continua a leggere..

Pasqua e Galilea a Soverato Superiore

“ Saper rivivere con piacere il passato, è vivere due volte” (Marziale) Riti religiosi, tradizioni secolari, devozione popolare uniti in uno dei momenti più significativi per la comunità di Soverato Superiore: la Settimana Santa che inizia con la benedizione delle palme e dei ramoscelli d’ulivo della Domenica delle Palme. E’ una settimana tutta da vivere, Continua a leggere..

Continua a leggere..

Hot cross buns

Oggi ho programmato un viaggio virtuale: vi porto nel Regno Unito per assaggiare gli Hot cross buns, dei panini speziati che presentano una croce sulla loro superficie. Si è soliti prepararli per Pasqua, o meglio per il Venerdì Santo, ma le loro origini sono pagane. Venivano offerti agli dei e già avevano una croce disegnata, croce che Continua a leggere..

Continua a leggere..