FOOD BLOGGER: Rigalimoni

Gli ultimi post di Rigalimoni

Spätzle

Gli Spätzle o Spaetzle sono degli gnocchi tipici dell’Austria, della Germania meridionale e dell’Alto Adige. Il nome significa, letteralmente “passerotti”. Ne esistono numerosissime versioni; quelli che noi di solito chiamiamo con questo nome, e che presento qui, sono propriamente gli Knöpfle (“bottoncini”). Qui si possono trovare facilmente già precotti, ma la loro preparazione è di Continua a leggere..

Continua a leggere..

Sticky toffee pudding

Un altro dolce inglese, tipico del Nord del Paese, oltre che della Scozia. Un po’ come il nostro tiramisù, è in realtà di origine molto recente: non ha più di una quarantina d’anni, ma è considerato ormai un classicone tradizionalissimo. Secondo alcuni, ha radici canadesi. Il nome significa, più o meno, “dolce appiccicoso di caramello”. Continua a leggere..

Continua a leggere..

Costine di maiale al forno

Le costine (o “costolette”) di maiale qui si fanno di solito ai ferri. Il risultato è molto saporito, ma la carne è tenace e grassa, spesso abbastanza da non piacere a tutti. Fatte al forno sono completamente differenti: uniformemente tenere e quasi senza scarto, osso a parte, dato che molto del grasso scola via o Continua a leggere..

Continua a leggere..

Saté (o satay) impossibile

Il saté, o satay, è un tipo di spiedino di carne indonesiano ma diffuso un po’ in tutto il sud-est asiatico, che si serve come cibo di strada con una salsa specifica a base di arachidi. Questa versione particolare è tailandese e si fa con il maiale, ma in occidente è più famoso il saté Continua a leggere..

Continua a leggere..

Pescado encocado

O anche encocado de pescado; ricetta ecuadoriana, suggerita da un’amica di quel Paese, che ringrazio moltissimo. La realizzazione è semplice e molto meno laboriosa di quanto non sembri dalla lista degli ingredienti, che si trovano tutti abbastanza facilmente nei supermercati forniti. Immagine in via eccezionale non rubata, con riso bollito, manioca fritta e impiattamento altamente Continua a leggere..

Continua a leggere..

Dal tadka

Con i miei coinquilini, abbiamo deciso contemporaneamente di mangiare più legumi e di provare nuove ricette indiane. Le due iniziative vanno d’accordissimo. Questa minestra, vegetariana e quasi vegana, è tipica delle regioni del nord del Paese e, come quasi sempre in questi casi, richiede ingredienti molto difficili da reperire, che si possono però sostituire od Continua a leggere..

Continua a leggere..

Minestra di mais dolce

Restiamo negli Stati Uniti, con una ricetta tipica del nord-est del Paese: la corn chowder. Il termine “chowder” è proprio del New England e designa zuppe dense contenenti latte o panna. Tra gli ingredienti più comuni figurano i frutti di mare, in particolare le vongole (clam chowder), e anche questa minestra di mais si può Continua a leggere..

Continua a leggere..

Frolla all’americana

Il seguente impasto, che potremmo considerare a metà strada tra una pasta brisée e una pasta sfoglia, è eccellente per le crostate di tradizione anglosassone (come la celebre apple pie, in figura) e per qualunque ricetta analoga, che sia dolce o salata, tipo questa. La preparazione è rapida e tutto sommato semplice, ma richiede quel Continua a leggere..

Continua a leggere..

Pollo alla romana

Semplice ricetta tradizionale a base di pollo e peperoni, resa famosa e forse quasi codificata, in una versione simile a questa, da Elena Fabrizi, la famosa “Sora Lella”. La Sora Lella, ristoratrice e attrice, sorella di Aldo Fabrizi. Un pollo intero tagliato a pezzi, oppure sei sopracosce o tre cosce e sopracosce. Due o tre Continua a leggere..

Continua a leggere..

Clotted cream

Ossia “panna coagulata”, un nome non proprio invitante per una preparazione molto molto lunga, ma anche molto molto semplice. È tipica del Devon e della Cornovaglia, in Inghilterra, dove si serve all’ora del tè con gli scones, un dolcetto molto semplice del quale do la ricetta (bonus) in basso, assieme a marmellata di fragole. Il Continua a leggere..

Continua a leggere..