FOOD BLOGGER: Coccola Time

Gli ultimi post di Coccola Time

Un piacere semplice…per #SEGUILESTAGIONI di NOVEMBRE

Può esserci un piacere più semplice e puro di quello che ti dà una forma di pane appena sfornato? Il profumo dona vita alla casa. Può esserci uno sfizio più allettante dei cracker appena sfornati? I cracker farciti possono trasformarsi in un toast per l’aperitivo; fatti a pezzetti diventano crostini per la zuppa; sgranocchiati sono Continua a leggere..

Continua a leggere..

FUORI DI ZUCCA, IL PRIMO CONTEST DI #SEGUILESTAGIONI

Condivido con orgoglio la scelta di questo contest autunnale. Quando abbiamo iniziato, più di due anni fa, non avevo grandi aspettative su Seguilestagioni. Il progetto, nato in collaborazione con Antonella Manfredi, mi piaceva e tanto mi bastava. Dopo più di due anni molte cose sono cambiate: Antonella ha lasciato per esigenze lavorative e personali, molte Continua a leggere..

Continua a leggere..

Pomodoro gourmet per SEGUILESTAGIONI# di SETTEMBRE

Un primo piatto  dello chef Valentino Cassanelli, ristorante Lux Lucis a Forte dei Marmi. Un inno alla cucina mediterranea, ai suoi profumi e aromi.   Immagine dal web Questa estate sono tornata per la seconda volta in questo ristorante stellato, la cornice magica del tramonto sulle Apuane e sul mare è strepitosa. Qui sulla terrazza Continua a leggere..

Continua a leggere..

Il farro della Garfagnana per #SEGUILESTAGIONI DI AGOSTO…

Il farro è probabilmente la più antica varietà di cereali coltivata. Per secoli ha rappresentato l’alimentazione base degli antichi romani ed è oggi largamente presente nella cucina toscana per la sua versatilità, il suo basso apporto calorico e il suo gusto delicato.   Immagine dal web   La tavola toscana in Agosto si veste di Continua a leggere..

Continua a leggere..

#SEGUILESTAGIONI LUGLIO….è tempo di una crostata di ciliegie!!!

Ho imparato a rallentare, fermare, respirare…luglio mi permette di abbracciare la stagione estiva ed i suoi tempi. Le giornate sono più lunghe e più calde, la scuola è finalmente finita, la città prende un ritmo diverso. Arriva il momento di godersi il primo sole , la pelle si colora lentamente ed il primo bagno al mare Continua a leggere..

Continua a leggere..

#SEGUILESTAGIONI MAGGIO: CHI SIAMO By Ultimissime dal Forno

Grazie cara Anna, ‘capa’ del nostro gruppo, colei che coordina e gestisce tutte noi e che fa funzionare l’ingranaggio magico di #SEGUILESTAGIONI….. Grazie ancora a chi ci segue….ci legge… e fa si che noi possiamo esistere….   In ritardissimo (ma ormai che ve lo dico a fare?) con il mio post per Seguilestagioni di Maggio. Continua a leggere..

Continua a leggere..

Un risotto alle rose…. per #SEGUILESTAGIONI di MAGGIO

  Nelle metamorfosi di Apuleio, Lucio, trasformato in asino, attraverso le rose della dea Iside potrà recuperare il suo aspetto umano. E’ una pianta legata a Venere e simbolo di armonia equilibrio e fecondità. Si sono trovate tracce di rose risalenti all’età della pietra. Tra le innumerevoli specie, la rosa canina è forse la più Continua a leggere..

Continua a leggere..

Torta salata agli asparagi per #SEGUILESTAGIONI di Aprile

Zia Alda era una donna raffinata e semplice allo stesso tempo. Possedeva un orto/giardino magnifico, che curava personalmente. La zia era amabile nel suo modo di andare per l’orto. Era come compiere una passeggiata e intanto, mi raccontava sempre delle deliziose storie su tutto quello che stava succedendo in quel preciso momento in quell’angolo di Continua a leggere..

Continua a leggere..

Tagliolini al limone per #SEGUILESTAGIONI di Marzo

Nella mia cucina i limoni sono l’ingrediente su cui faccio più affidamento, forse quello che uso di più dopo il sale. Non posso immaginare una vita senza. Si insinuano dappertutto: se non li usiamo come aroma dominante, acidulano l’acqua, fanno da guarnizione ai drink e sono un condimento. Adoro i limoni della Sicilia  , dopo Continua a leggere..

Continua a leggere..

Cavolo nero , una passione tutta toscana…per #SEGUILESTAGIONI di febbraio

I Romani adoravano il cavolo, perchè credevano che tenesse lontano la malinconia; e la leggenda vuole che gli operai al lavoro nella costruzione della Grande Muraglia si cibassero di cavolo sottaceto. Sembra che siano stati i cinesi ad insegnare agli europei  a preparare il cavolo sottaceto, che oggi è una pietra miliare in molti paesi Continua a leggere..

Continua a leggere..