FOOD BLOGGER: meris

Gli ultimi post di meris

Lo stracchino fatto in casa, in pochi e facili passaggi

I formaggi sono sempre stati la mia passione. Quando ero piccola ed ero inappetente, l’unica cosa che mangiavo senza fare storie erano i formaggi: Parmigiano, Grana, Stracchino e Squacquerone. Diventata adulta ho cominciato a produrre ricette con svariati tipi di formaggi e poi ho provato a farne qualcuno in casa con un discreto successo. Ho Continua a leggere..

Continua a leggere..

Dove rilassarsi, dove mangiare e vedere un tramonto da favola. La Pared

Questa giornata rilassante ci voleva proprio. A pochissimi km da Costa Calma, c’è una località deliziosa, La Pared. C’è una bella spiaggia ma il mare  non è tranquillo, però  si possono fare dei bellissimi bagni di sole e ammirare i surfisti nelle loro acrobazie. Quando vi sarete stancati di sole e mare, proprio adiacente alle Continua a leggere..

Continua a leggere..

Oggi vi porto con me a visitare Ajuy, con le sue grotte ed il suo mare con sabbia vulcanica. Poi naturalmente tutti a pranzo.

Spiaggia da visitare, se fate un viaggio a Fuerteventura non potete perdervi la tappa di Ajui. Per raggiungerla, provenendo da Costa Calma, dovete percorrere la strada in direzione La Pared, poi troverete le indicazioni. Attraverserete valli desertiche ammirando spettacoli della natura. Appena arriverete troverete questo piccolo paesino di pescatori, qualche casa e Ristorantini tipici, e Continua a leggere..

Continua a leggere..

Il faro di Jandìa, dove le acque dell’oceano si incontrano tra nord e sud. Dove mangiare

Sul sentiero sterrato che porta a Cofete, troverete un bivio. A destra Cofete,mentre andando diritto arriverete al Faro di Jandìa. Quest’ultima è la nostra tappa di oggi. Il faro prende il nome dalla punta estrema di Fuerteventura. Peccato che non sia abitato e non si può neppure visitare all’interno. Qui ci troviamo nell’estremo sud-ovest dell’Isola, Continua a leggere..

Continua a leggere..

Fuerteventura, come viaggiare spendendo poco. Spiaggia di Cofete. Cucina tradizionale Canaria

Una vacanza di 15 giorni a Fuerteventura, zaino in spalla e tanta voglia scoprire quest’isola. Fuerteventura è molto di più di un semplice luogo di vacanza, spiaggia e sole. Essa è, senza dubbio, l’isola più selvaggia e vergine delle Canarie, oggigiorno una ricchezza, questa, superiore a tutti i monumenti che l’uomo abbia mai potuto inventare Continua a leggere..

Continua a leggere..

Torta di mele con avanzi di panettone

Io non farò mai un panettone! Non ho la passione per le lunghe lavorazioni e poi preferisco mangiare e quindi anche cucinare cose salate. Però è tradizione mangiare e regalare il panettone per natale, quindi me ne faccio una ragione!

Continua a leggere..

Ravioli ripieni di ortiche e ricotta conditi con burro, noci e lenticchie

Niente sfarzi, niente lustrini, niente corse sfrenate dell’ultimo momento. Queste feste le abbiamo vissute così, tranquilli in casa, con le persone a cui vogliamo bene. Ho anche scritto i buoni propositi per l’anno nuovo, poche cose ma importanti tra cui quella di portare a termine alcuni progetti che mi stanno a cuore. E così, quando Continua a leggere..

Continua a leggere..

Le tagliatelle con farina integrale, cachi e noci.

Il freddo è arrivato come pure la prima neve si è fatta vedere proprio qui, nelle prime colline sopra al paese dove vivo. Io sono innamorata di tutte le stagioni, ogni colore e ogni profumo mi ricorda qualcosa e questo mi piace. La cucina d’inverno di Vaniglia & Cannella si trasferisce in taverna dove l’ambiente Continua a leggere..

Continua a leggere..

Zuppa di funghi pioppolini un confort food e un’idea regalo

In questi giorni fatti di nebbia e umidità che ti entra nelle ossa, è proprio bello tornarsene a casa e riscaldarsi con un confort food avvolti nella copertina calda. L’altro giorno ero in casa e ad un certo punto ho sentito qualcuno che chiamava a gran voce “Signoraaa, signoraaa bionda!”. Possibile chi stiano chiamando me? Mi affaccio Continua a leggere..

Continua a leggere..

La “Piadina romagnola” ai cereali e la mia prima “cotta”!

Mia nonna era la “regina” della piadina romagnola. Ogni domenica sera in casa nostra sapevamo cosa avremmo  mangiato. La piadina romagnola come la faceva nonna Guglielma! A volte, anzi quasi sempre, non eravamo soli a cena. C’erano: l’Ermelinda con il marito Poldo, la Giannina e Guido con al seguito il figlio Enzo, la Diva con Continua a leggere..

Continua a leggere..