Trip to London

Oggi ho il piacere di portarvi virtualmente a Londra! Ci siete già stati?
Il mio weekend nella capitale del Regno Unito tra musei, passeggiate ai mercatini tipici e tutto quello che ho assaggiato di buono!
Questa toccata e fuga è nata perchè giocando al quiz sul sito di RDS Radio Dimensione Suono con Perletti …HO VINTO! Non ci credevo fino a quando non è arrivato a casa il cofanetto Emozione 3, Capitali e Città Europee per due persone pensavo che c’era qualche tranello! Non potete immaginare i salti di gioia .
Oltre al cofanetto anche due ombrelli e due copri scarpe della Perletti ancora mai utilizzati ma con l’arrivo dell’autunno meglio metterli a portata di mano, saranno molto ultili!
La scelta finale cade su Londra, dopo aver scartato le città già viste e quelle dai collegamenti difficili ( tipo Istanbul ) e con Gianni decidiamo di andare per la prima volta in England .

Prenoto la stanza al Maraton House Hotel di Londra ( zona 1 vicino Tube : Earl’s Court) dal 5 al 7 giugno convenzionata con il coupon,  poi il volo con Ryanair ( Treviso – Stansted ) e collegamento per il centro con Terravision ( azienda italiana) tutto low cost.
Chiedo in banca di cambiarmi almeno 150 euro in sterline per poter pagare le piccole spese senza usare sempre la Visa.
Programmo quali sono i luoghi da visitare, tra le guide scelgo Lonely Planet, quella Pocket visto che il soggiorno londinese è di soli due giorni.
E’ servito a poco perchè basta il ritardo del volo e collegamento verso il centro per arrivare con ben 4 ore di ritardo dalla scaletta!
Arriviamo a Victoria Station e facciamo la Oyster card lasciando la cauzione e carichiamo su le prime 15 sterline a testa. Prendiamo la metropolitana tra le più antica del mondo TUBE e andiamo verso l’hotel o meglio dire House vista la struttura dell’edificio tipico inglese in un quartiere carino con il parco davanti.
Tutto arredato in stile english, con il thermos per il thè e biscotti in camera!

Molliamo le valige e andiamo al NATIONAL GALLERY passando prima a fare un saluto alla Regina Elisabetta II a BUCKINGHAM PALACE che però non era in casa, troppo impegnata con George e Charlotte, da brava bisnonna!

 Passeggiamo lungo al THE MALL e arriviamo alla bellissima TRAFALGAR SQUARE e senza controlli al metal detector e cassa liberamente si entra con la mappa in mano e giriamo tutte le stanze… ricche di capolavori dell’arte!

Essendo di venerdì l’orario di chiusura è alle 21 quindi guardiamo con calma le opere, penso il 75% dei miei libri di storia dell’arte era fisicamente li. Finito il giro arriva la fame! I londinesi dopo il lavoro di venerdì vanno a bere una birra al pub oppure al cinema, al ristorante e noi li seguiamo a piedi…

Tante persone in giro tra Chinatowon e SOHO Square lungo le strade tra pub inglesi e ristoranti etnici per tutte le tasche, teatri e cinema… era un fermento. Su consiglio del nostro olfatto e la lunga fila davanti all’ingresso andiamo a cena al ristrorante Thailandese ( per la prima volta ), Busaba Eathai. Cibo delizioso, ambiente caldo e per nulla silenzioso, tutti chiacchieravano con i vicini del tavolo, una bella atmosfera!
Prima di andare a nanna siamo passati naturalmente a PICCADILLY Circus… tutta illuminata!

Sveglia di buon mattino colazione carica di zuccheri per me e sorpresa…. questo viaggio con i mezzi pubblici non funziona! Giusto quel weekend c’erano lavori in corso nelle linee e fermate che a noi erano comode per girare in centro, in poco tempo! No problem…scarpe comode e facciamo diversi cambi per arrivare al BRITISH MUSEUM, tra i musei più importanti del mondo! Anche qui niente fila e si entra liberamente senza pagare. Con l’aiuto della cartina scegliamo le sale che c’interessano di più e inizia la visita. Un salto della storia affascinante, dove ritrovavo reperti studiati in archeologia esposti e potevo fotografarli.

Gira, guarda e fotografa arriva ora di pranzo ed ci dirigiamo a CAMDEN TOWN!

Io che adoro il baccalà in tutti i modi potevo venire a Londra senza mangiare il fish and chips?! NO! 
Vado direttamente da Poppies …
Quando giri Camden non c’è solo la parte commerciale tra le stradine e negozi di abbigliamento c’è una zona dedicata al cibo, dal dolce al salato non puoi passare dritto se non assaggi qualcosa! Un mix di sapori in stile street food come piace a me. Inizio ad assaggiare piatti etnici poi dolci inglesi buonissimi.

In serata torniamo in centro e facciamo una passeggiata lungo il Tamigi.

Poi LONDON BRIDGE dove si vede il TATA Modern e la Cattedrale di St. PAUL’S .

 Finito questo bel giretto andiamo a cena. Dentro una piccola locanda spartana, dove tutte le celebrità dello spettacolo sono andati a mangiare i falafel migliori, ecco il Gaby’s Deli, zona Coven Garden. Ci serve una ragazza italiana che vive da un anno a Londra e ci consiglia lei il menù. Falafel con vari contorni tutto vegetariano e speziato.

Ultimo giorno, liberiamo la camera e portiamo i bagagli al deposito di Victoria Station per poter girare in libertà. Alle 11 di domenica a WESTMINSTER ABBY c’è la funzione chiusa ai turisti, io ne approfitto perchè volevo vedere una funzione anglicana e mi spaccio per una venuta a pregare! Assistiamo alla funzione stupenda, con il coro meraviglioso di voci bianche da brivido! In prima fila ad ammirare la bellezza dell’abbazia! Esperienza unica.
Dopo usciamo, passiamo davanti al BIG BEN e HOUSE of PARLIAMENT, LONDON EYE per andare dritti  alla Torre di Londra o meglio TOWER OF LONDON! Ci accolgono i beefeaters e corsi all’esterno poi giro lungo le mura e visita ai Gioielli della Regina. Attrazione a pagamento con lunga fila ai gioielli.

Siamo arrivati a Stansted con ulteriori ritardi dovuti ai super controlli che fanno con il serio rischio di perdere l’aereo del ritorno ….e sorpresa il volo era in ritardo niente paura! Bye bye London 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]