Torta di carote e mandorle senza burro! Ricetta semplice e veloce!

Torta di carote e mandorle

La torta di carote è una delle torte classiche della tradizione del tipo “torta della nonna“. Uno di quei dolci genuini, preparati con ingredienti semplici e tanto amore, come un tempo venivano preparati dalle nostre nonne. La mia nonna in verità ha sempre avuto una predilezione per la torta di mele, eppure io adoro questo dolce, dal sapore tipo “camille” del Mulino Bianco, ed assaggiandola vi accorgerete che il sapore delle carote non è per niente forte e che quello che predomina è invece il sapore delle mandorle.

La torta di carote e mandorle è un dolce da credenza di quelli semplici e gustosi che conquistano grazie al suo buon sapore e alla sua incredibile umidità, che resiste per giorni e preserva il piacere di gustarla giorno dopo giorno, come fosse appena sfornata. Insomma un dolce da 10 e lode, che vi consiglio caldamente, ogni occasione sarà quella giusta per prepararlo e soprattutto per mangiarlo!

La torta di carote sebbene sia una torta tradizionale, neanche molto difficile da preparare, necessita di alcuni accorgimenti nel procedimento, così da ottenere una torta perfetta, soffice, umida, alta e profumata, tutto al punto giusto. Le carote ad esempio devono essere frullate o grattugiate con una grattugia tipo julienne o un mixer, non va bene una grattugia a fori stretti (tipo quella a stella utilizzata per il formaggio, per intenderci) che invece fa rilasciare molta acqua. Il loro peso deve essere calcolato dopo averle pulite, quindi al netto degli scarti. Le uova devono essere montate alla perfezione con lo zucchero, e tutti gli altri ingredienti “secchi” devono essere uniti a mano con una spatola, mescolando dal basso verso l’alto per non smontare le uova. In questo modo vi accorgerete di versare nello stampo un composto gonfio e spumoso, che presenta delle bollicine. Ultimo accorgimento: la cottura! Cuocete la torta come descritto, abbassando la temperatura del forno gli ultimi 10 minuti e lasciando poi la torta ancora nel forno spento chiuso 5-10 minuti, per evitare di avere un abbassamento al centro. Questi piccoli accorgimenti vi permetteranno di avere una torta eccezionale come forse non l’avete mai mangiata.

LEGGI ANCHE come fare la Torta Camilla

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]