Torta di Albicocche, Vaniglia e Mandorle (senza latte, burro e zuccheri raffinati)

Tra le diverse intolleranze alimentari che ci circondano, oggi voglio spendere due parole sull’intolleranza al lattosio. A livello intestinale il lattosio, per essere digerito, deve esser scisso in due componenti zuccherine più piccole: glucosio e galattosio. Gli enzimi che scindono il lattosio sono detti LATTASI. Quando un’organismo è carente o privo di questi enzimi, il lattosio non viene digerito e si manifestano disturbi come ad esempio gonfiore gastrointestinale, dolore crampiforme, diarrea, spossatezza e stanchezza. L’intolleranza può essere un difetto genetico, per cui i sintomi si manifestano già nella prima infanzia (detta intolleranza primaria) oppure transitoria (detta secondaria) ovvero una perdita temporanea dell’enzima. Le cause più comuni dell’intolleranza temporanea sono infezioni/lesioni del tratto gastrointestinale e mutamenti dietetici. Nel caso di quest’ultima è sufficiente eliminare per un certo periodo latte e derivati e poi reintrodurli gradualmente.
Passiamo alla ricettina di oggi… senza lattosio ovviamente!!!

Ingredienti (per una tortiera di 24-26cm):

  • 3 uova
  • 150 g di zucchero muscovado (zucchero di canna grezzo)
  • 140 g farina di farro
  • 130 g farina di grani antichi (o Kamut)
  • 30 g farina di riso
  • 100 g mandorle pelate a lamelle (di cui 70 frullati a farina)
  • 16 g lievito per dolci (1 bustina)
  • 100 g olio di semi
  • 65 g latte di mandorla
  • 6 albicocche non troppo mature
  • 1 bacca di vaniglia
Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

Accendere il forno a 180°C. Con le fruste montare le uova con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere il latte e l’olio. A parte miscelare farine e lievito e unire al composto. Per ultimo aggiungere le albicocche a cubetti.

Foderare con carta forno bagnata e strizzata la tortiera e versare l’impasto. Cospargere con le restanti mandorle a lamella e infornare. Cuocere per 30 minuti circa. Una volta che la prova stecchino risulterà positiva (ovvero lo stecchino è asciutto) togliere la torta del forno e lasciarla qualche minuto nello stampo. Quando non sarà più rovente togliere la torta dallo stampo (con la carta forno) e lasciarla raffreddare su una gratella per dolci. Una volta fredda spolverare con zucchero a velo.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.