Su Pani Frattau ricetta per il contest indetto da Le Squisivoglie

Su Pani Frattau ricetta per il contest indetto da Le Squisivoglie, realizzata con ingredienti di recupero per una cucina più consapevole.

Buongiorno carissimi oggi vi presento la ricetta che ho realizzato per il contest indetto da Le Squisivoglie: Su Pani Frattau. Tipica della zona gallurese, è una pietanza realizzata con materiali di recupero, quelli che rimangono in frigorifero o nella dispensa, chiamati volgarmente “scarti”.

I materiali di recupero possono essere il pane raffermo, troppo duro per essere masticato, il brodo di carne ottenuto quando si cuoce il lesso di manzo con patate oppure il pollo, e magari fa troppo caldo per realizzare una minestra.

Quindi niente di meglio del brodo per ravvivare il pane indurito e niente di meglio di un buon sugo per rendere questa pietanza più gustosa e appetibile.

Ho aggiunto al sugo normale le olive in salamoia denocciolate de Le Squisivoglie, tritate finemente per dare un sapore più corposo. Il pecorino stagionato l’ho comprato artigianale, vi assicuro che rende il piatto delizioso. Vediamo ora assieme il procedimento per realizzare Su Pani Frattau in maniera semplice e ricordate di decorare il piatto alla fine.

Sponsorizzato da Le Squisivoglie

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

sugo

  • Passata di pomodoro 300 ml
  • Olive verdi in salamoia 10
  • foglie di basilico q.b.
  • aglio in camicia 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva 1 filo

pani frattau

  • Brodo di manzo 400 ml
  • Pane carasau (quello rettangolare) 8 fogli
  • pecorino sardo stagionato grattugiato 300 g
  • pecorino sardo (per decorazione) q.b.
  • olive in salamoia (per decorazione) 3
  • Basilico (per decorazione) 2 foglie

Preparazione

  1. Iniziamo preparando il sugo, prima di tutto si fa dorare a fiamma bassa uno spicchio d’aglio in camicia, cioè senza togliere la buccia che è meno forte. Si aggiunge la passata di pomodoro e le olive tritate,  quando l’aglio è dorato, sale e pepe quanto basta, e si fa cuocere per 15 minuti a fiamma bassa.

  2. Si toglie l’aglio e si aggiungono le foglie di basilico tritate e si termina la cottura per 2 minuti a fiamma bassa.

  3. Si riscalda il brodo di manzo e si spegne. Prendere un piatto piano, spargere con un cucchiaio in maniera circolare il sugo, aggiungere una spolverata di pecorino grattugiato e immergere velocemente il pane carasau (aiutatevi con una schiumarola) nel brodo poi metterlo sul piatto sopra il sugo.

  4. Aggiungete un cucchiaio di sugo, una spolverata di pecorino sardo e poi bagnate un altro foglio di pane carasau e così via sino a terminare i 4 strati.

  5. Sulla parte superiore decorate con il pecorino sardo tagliato a pezzettini triangolari, qualche foglia di basilico e due o tre olive tagliate a metà.

Note

Potete rendere il sugo più gustoso aggiungendo quello che volete e che trovate nel frigorifero, non si butta via nulla, tutto si può recuperare.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.