Sarde in Saor

Oggi facciamo un piatto classico di pesce della tradizione veneta: le sarde in saor. 

Ingredienti:

Piatto per: 4 persone
Tempi: 1 ora abbondante

  • 4 sarde a persona 
  • 1 cipolla grande
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 bicchiere di aceto di vino bianco
  • olio evo
  • 1 noce di burro
  • sale
  • pepe
  • un po’ di farina per infarinare
  • acqua frizzante per la pastella 
  • olio per friggere

Procedimento:
  1. Tagliare finemente la cipolla (io l’ho lasciata a pezzetti più grandi e irregolari) e farla imbiondire in una padella con il burro o l’olio a fuoco basso. 
  2. Una volta che la cipolla sarà appassita, aggiungere vino bianco e poi aceto facendo sfumare (si può anche aggiungere a questo punto delle bacche di ginepro, l’alloro, pinoli e uvetta, ma io ne ho fatta una versione più semplice). Regolare con sale e pepe e tenere da parte.
  3. Pulire le sarde eliminando la testa, la lisca centrale, interiora e squame. Le laviamo e le infariniamo per friggerle. Possiamo decidere di infarinarle semplicemente o di preparare una tempura nel quale immergerle prima di friggerle. Se decidiamo di fare una tempura, dobbiamo prendere un recipiente, versare circa 100 g di acqua frizzante o birra, 250 g di farina e 1 uovo intero e poi immergere le sarde prima di friggerle.
  4. Friggiamo le sarde e le mettiamo ad asciugare su un piatto con un foglio di carta paglia.
  5. Prendiamo una terrina e alterniamo uno strato di sarde ad uno strato di salsa di cipolle. Se prepariamo il piatto con 1 giorno di anticipo sarà ancora più saporito e buono.


Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.