Risi e Bisi

Oggi abbiamo cucinato uno dei piatti più tipici della cultura gastronomica veneziana: i “Risi e Bisi“.

Per preparare questa ricetta abbiamo utilizzato come materia prima i “bisi” comprati alla Festa dei Bisi di Peseggia organizzata dalla Pro Loco di Scorze e conclusa pochi giorni fa. Potete leggere la nostra recensione della sagra di Peseggia sul nostro blog a questo link.
I piselli comprati alla Festa dei Bisi erano buonissimi e quelli che non abbiamo mangiato subito li abbiamo congelati per cucinarli in occasioni come quella di oggi.
I Risi e bisi sono un piatto della tradizione veneziana e storicamente venivano cucinati il 25 aprile, giorno in cui si festeggia il Patrono di Venezia, San Marco.
Abbiamo pensato di preparare la nostra versione dei Risi e Bisi oggi, anche se è giugno inoltrato, perché è un giorno importante per la città di Venezia ed entro sera scopriremo finalmente chi sarà il nuovo sindaco. Celebriamo perciò Venezia con il nostro piatto tipico!

Ingredienti per 4 persone:
Mezza cipolla
100 g di pancetta magra
600 g di piselli sgranati
300 g di riso vialone nano
1,5 L di brodo vegetale 
2 noci di burro
Grana padano da grattugiare
Prezzemolo
Olio evo
Sale e pepe
Per preparare i “risi e bisi” innanzitutto in un capiente tegame fate rosolare la cipolla tritata assieme alla pancetta tagliata finementente con un goccio di olio evo e una noce di burro.
Fate appassire la cipolla, dopodiché aggiungetevi i piselli e un litro di brodo vegetale. 
Portate a ebollizione, versatevi il riso è un po’ alla volta il restante brodo. 
A 2 minuti dal termine della cottura del riso aggiungete una noce di burro e il formaggio grana grattugiato.
Aggiustate di sale e pepe e completate la cottura coprendo il tegame con il coperchio. Spolverate con un po’ di prezzemolo e servite i risi e bisi in piatti fondi.
I risi e bisi si dovranno presentare “all’onda” (cremosi e con del brodo in superficie) secondo la tipica tradizione veneziana. 
Buon appetito!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.