Red velvet cake

Red velvet cake, la ricetta originaleLa red velvet cake, letteralmente torta rosso velluto, è un dolce di origina americana, molto popolare in tutto il mondo. Si tratta di uno di quei dolci che fanno impazzire vista e palato, uno spettacolo della pasticceria d’oltreoceano che ha conquistato anche il popolo italiano, abituato ad una pasticceria tradizionale a base di pan di spagna, crema pasticcera e pasta frolla. La red velvet (spesso chiamata in questo modo come nome abbreviato) è uno straordinario dolce che vi accorgerete è anche molto semplice da preparare in casa e, grazie al largo apprezzamento, rende tutti molto fieri del risultato.

La red velvet cake non necessita di grandi abilità di pasticceria eppure, grazie a qualche piccolo accorgimento, è possibile preparare una torta stratosferica e onorare la tavola servendo un dolce degno dei migliori maestri pasticceri. Quello che stupisce di questa magnifica torta, oltre al suo aspetto regale, maestoso ed imponente e il suo colore rosso, brillante e vivace, contrastato alla perfezione dal candore della crema di farcitura, è il suo sapore decisamente conquistatore. Una struttura sostenuta ma allo stesso tempo morbida e umida, che non necessita di bagna e mantiene perfettamente la forma.

La red velvet cake è ideale per essere servita come torta imponente per un compleanno o una festa importante. Il suo aspetto e il suo sapore hanno conquistato così tanto che numerose sono state le varianti sul tema, dai cupcakes, alla cheesecake, al rotolo rosso velluto. Quello che forse non tutti sanno circa la particolarità del colore di questa torta è che originariamente il colore rosso era stato ottenuto per effetto dell’aggiunta del cacao, che combinandosi con gli ingredienti acidi (aceto e latticello) generava il colore rosso. Nel tempo per meglio performare la colorazione è stato aggiunto anche del colorante alimentare.

Per una perfetta riuscita della torta sono necessari pochi e semplici passaggi, da eseguire comunque scrupolosamente nell’ordine indicato. In primis occorre lavorare il burro (morbido ma non ancora a crema) con lo zucchero, ottenendo una crema soffice e spumosa, quindi aggiungere le uova, una alla volta, lasciando così alla crema la possibilità di assorbirle completamente. Come parte liquida dovrete utilizzare rigorosamente il latticello, che se non trovate al supermercato potete tranquillamente fare voi stessi a casa. Ricordatevi di aggiungere poi la farina precedentemente setacciata a cucchiaiate, facendola assorbire poco alla volta dall’impasto (se utilizzate una impastatrice planetaria, per questa operazione ricorrete alla frusta piatta “a foglia”). L’agente lievitante, realizzato con aceto e bicarbonato, deve essere aggiunto solo a fine lavorazione, appena prima di infornare il dolce.

Leggi anche come fare la  Rainbow cake

Leggi tutto…

Altre ricette simili a questa:


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]