Re-posting pastiera e tanti auguri!!!

Quasi in ritardo ma, finalmente, arrivano anche i miei auguri di buona Pasqua.
Veloci, brevi ma sinceri e di tutto cuore.
Auguri!!! :-)

pastiera

Per la pasta frolla 
500 g di farina
250 g di burro
180 g di zucchero
1 uovo intero + 1 tuorlo
1 pizzico di sale
scorza di limone e arancia grattugiata

Per il ripieno
400 g di grano già cotto
400 g di ricotta di pecora freschissima
250 g di zucchero
150 ml di latte
4 uova
1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
1 bacca di vaniglia
1 pizzico di cannella in polvere 
100 g di frutta candita (arancia, cedro, ciliegie)
scorza di limone grattugiata
zucchero a velo q.b.

Preparate la frolla. Su un piano di lavoro formate una fontana con la farina e mettete al centro il sale, lo zucchero, le scorze grattugiate e le uova. Con una forchetta sbattete le uova incorporando via via lo zucchero, gli altri ingredienti e la farina. Passate a impastare con le mani aggiungendo il burro freddo a pezzettini. Quando avrete ottenuto un panetto liscio e omogeneo, mettetelo a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora avvolto nella pellicola.
Preparare il ripieno della pastiera. In una pentola antiaderente mettete il grano cotto, il latte, il pizzico di sale, la scorza di limone e un cucchiaio di zucchero prendendolo dai 250 g del ripieno. Fate cuocere per 10-15 minuti in modo che si ottenga una specie di crema ma senza far spappolare il grano poiché è bene che mantenga un po’ di consistenza. Fate raffreddare bene. Tagliate i canditi a pezzettini. In una ciotola mescolate la ricotta passata al setaccio, i tuorli e lo zucchero, poi unite i semini della vaniglia, la cannella, i canditi a pezzetti, l’acqua di fiori d’arancio e infine la crema con il grano. Mescolate bene. Montate a neve gli albumi e uniteli al resto della farcia incorporandoli delicatamente con movimenti circolari dal basso verso l’alto. Fate riposare il composto in frigorifero per un’ora. La farcia ha una consistenza fluida ma in cottura si compatterà.
Assemblate e cuocete il dolce. Stendete la frolla e rivestite una tortiera imburrata e infarinata. Tagliate l’eccesso sui bordi e bucherellate la pasta. Versate il ripieno fino quasi all’orlo. Ricavate delle strisce di pasta e decorate la superficie. Cuocete in forno caldo a 180° per 50 minuti circa. Poi spegnete il forno e lasciate in forno per un’altra mezz’ora. Togliete dal forno e fate raffreddare bene il dolce prima di toglierlo dallo stampo. Spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo.
Consigli utili
1. Usate uno stampo da pastiera e non uno stampo da crostata poiché servono i bordi più alti.
2. Comprate le scorze candite a pezzi grandi in negozi di gastronomia specializzati e non usate invece quelli già tagliati a pezzettini che vendono nei vasetti al supermercato.
3. Usate i semi della bacca di vaniglia ed evitate la vanillina.
4. Preparate la pastiera con qualche giorno di anticipo (pastiera=past+ieri) poiché, posando, gli ingredienti tenderanno a legare meglio ed esaltare i loro sapori.
5. Non conservate la pastiera in frigorifero!
  pastiera

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]