Pappardelle al ragù

Ingredienti per 4 persone
400 g di pasta fresca pappardelle, 150 g di carne di vitello tritata magra, 150 g di carne di maiale tritata, 100 g di salsiccia, 600 g di salsa di pomodoro, 2 carote, un gambo di sedano, una cipolla, uno spicchio d’aglio, un bicchiere di vino rosso, rosmarino, olio extravergine d’oliva, sale e pepe, parmigiano reggiano grattugiato 
Dopo aver lavate e sbucciato le verdure tritatele finemente e fatele soffriggere in una padella con l’olio d’oliva, il rosmarino e l’aglio, nel frattempo togliete la pellicina alla salsiccia e spezzettatela per poi unirla al soffritto, incorporate anche la tritata di vitello e di maiale rimestando in modo che si amlghino bene col soffritto, quando la carne avrà preso bene colore aggiungete il vino rosso e lasciatelo evaporare, poi unite la salsa di pomodoro, il sale e il pepe e coprite lasciando cuocere a fuoco lento per circa una mezz’ora, nel frattempo mettete a bollire l’acqua per la pasta e quando il sugo sarà quasi cotto fate cuocere la pasta, dopo averla scolata conditela col ragù e servite nei piatti da portata spolverizzando con il parmigiano grattugiato e pepe macinato
Il ragù può essere fatto in diversi modi, nella versione bolognese o nelle regioni del nord italia con la carne tritata come la ricetta che vi ho appena proposto ma lo possiamo trovare anche nella versione con la carne a pezzi interi di cui le ricette provengono per lo più dalle regioni del sud italia come Puglia o Sardegna, inoltre il ragù può essere anche a base di pesce, l’origine della parola è francese  quando veniva chiamato ” Ragout “ma durante il periodo del regime fascista si cercò di trasformare la parola italianizzandola dandole il nome “ragutto” e da qui ne derivò il ragù

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.