Panzerotti spinaci e ricotta

Mi avvicino sempre in punta di piedi alle specialità di altre regioni, cercando di non stravolgerle troppo ma aggiungendo comunque il mio tocco personale. Così ho fatto anche questa volta, con i panzerotti pugliesi: li ho fatti molto piccoli, ho semplificato la ricetta dell’impasto ed ho sostituito il classico ripieno. 
Adoro l’abbinamento spinaci e ricotta, e non ho davvero potuto resistere quando ho trovato degli spinaci appena raccolti ad un prezzo ridicolo dal fruttivendolo di fiducia. Per la ricotta mi sono affidata come al solito alla Lattebusche, con cui sono orgogliosa di collaborare nel blog.
Il risultato? E’ stato semplicemente fantastico! Non avevo a portata di mano un amico pugliese da invitare a cena, ma se vi fidate del giudizio di una veneta questi panzerotti sono davvero favolosi!

Ingredienti:

- 190 mL di acqua tiepida
- 1 cucchiaino di zucchero
- 5 gr di lievito di birra
- mezzo cucchiaio di sale
- 180 gr di farina
- 100 gr di semola
- olio per friggere

Per il ripieno:

- 250 gr di spinaci
- 250 gr di ricotta Lattebusche
- un pizzico di sale


Procedimento:

Mescolate acqua, zucchero e lievito di birra, quindi fate riposare 5-10 minuti. Aggiungete quindi, nell’ordine, olio, farina e semola. Impastate velocemente, e solo poi incorporate il sale. Lavorate l’impasto fino a che non sarà omogeneo, liscio e intiepidito dal calore delle vostre mani. Più velocemente lo farete, meglio sarà. 

Fate riposare l’impasto un’ora, quindi riprendetelo in mano lavorandolo qualche minuto. Lasciate quindi lievitare ancora una mezz’ora.

Mentre fate lievitare l’impasto, preparate il ripieno. Pulite e lessate gli spinaci, quindi sminuzzateli al coltello. Mescolateli quindi con la ricotta, ed un pizzico di sale.

Una volta lievitato l’impasto, stendete la pasta in modo omogeneo e non più spessa di qualche millimetro (mezzo centimetro al massimo). Usate un bicchiere dai bordi taglienti per ricavare dei dischetti, quindi farciteli con un cucchiaino di impasto.
Chiudete a mezzaluna ogni disco, dopo aver inumidito i bordi con pochissima acqua. Scaldate l’olio e friggete i panzerotti, pochi per volta in modo che l’olio non perda in temperatura. Scolateli quando saranno ben dorati, passandoli subito dopo nella carta assorbente.

Servite ancora caldi, ma sono ottimi anche riscaldati il giorno dopo.


Consigli:

Al solito, sentitevi liberi di modificare la ricetta come volete. Attenzione all’impasto però, per esperienza basta una modifica da poco per trasformarlo in una spugna che assorbe tutto l’olio di frittura possibile! Se non avete una ricetta collaudata, vi consiglierei di dire la vostra sul ripieno e di lasciare la mia pasta!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]