PANE BIANCO (NUOVO METODO)

12342706_465137490339667_8710708428307042271_n

 

L’altra sera vagabondando nel web alla ricerca di un nuovo metodo per fare del pane profumato, buono e sopratutto che rimanga morbido sino alla fine ho trovato questa nuova ricetta un pochino lunga ma il risultato vale tutto. Se siete amanti del pane fatto in casa, ve la consiglio…

 

 

 

 

INGREDIENTI:

PREPARAZIONE:

  • Tutto parte dalla preparazione della BIGA, vediamo come fare:
  1. La sera prima: in una ciotola, munita di coperchio, impastate in modo grossolano 300 gr di farina, 220 gr di acqua fredda e 2 gr di lievito impastate il tutto con un cucchiaio di legno. N.B.: E` molto importante che la biga venga mescolata poco e senza risvoltarla troppo, in modo che non immagazzini aria e non lieviti più in fretta del dovuto. Coprite il contenitore con il suo coperchio e lasciatelo riposare tutta la notte a temperatura ambiente dalle 12 alle 16 ore.
  2. Al mattino seguente: troverete la vostra biga fermentate e quindi adesso possiamo procedere alla preparazione del pane. Alla biga aggiungete 300 gr di farina e 180 gr di acqua tipida. Ovvio che potete impastare il vostro pane sia con la macchina del pane, sia con una planetaria con gancio ad aspirale, sia con il bimby a vel. spiga che a mano l’importante e farlo lavorare per circa 15/20 min in modo che immagazzini molta aria. Trascorsi i 15/20 min di lavorazione, lasciate riposare per 2h circa a temperatura ambiente.
  3. Trascorse le 2 ore di prima lievitazione: passiamo ad un procedimento molto importante per la riuscita finale, procediamo con il FOLDING ossia effettuare delle pieghe sul pane in modo da distribuire le proteine, affinchè la lievitazione avvenga in modo uniforme. Se non lo fate, otterrete, sempre e solo, la classica ciabatta; il pane, cioè, lieviterà poco in altezza e molto in larghezza.12346560_465144860338930_8837738944409745485_n
  4. Fatto tutto questo mettete la pagnotta su una teglia foderata con carta forno e procediamo con la seconda lievitazione.
  5. Verso la seconda lievitazione: i tempi variano dalle 2 alle 6 ore, dipende da tanti fattori. Per renderci conto che è avvenuta una “corretta” lievitazione l’impasto deve passare da 12-13 cm. di diametro iniziale, a 24-25 finale.
  6. Procediamo con la cottura: prima di infornare vaporizzatelo con dell’acqua calda o dell’olio evo questo serve per migliorare la crosta.
    Per un forno ventilato:
    Mettete un pentolino con due dita d’acqua sul fondo del forno e scaldatelo a 230°. Dopo 10 minuti, abbassate a 180°. Cuocete per altri 30 min circa.
    Per un forno statico:
    Scaldate il forno a 230° e infornate. Dopo 10 minuti, abbassate a 200°. Cuocete per altri 40 minuti.

 

 

 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]