Pandorlato…

Pandorlato…

…una ricetta vista nel blog ” La cucina di Federica” che non ho resistito a provarla, alla quale ho modificato ben poco, ma il risultato è stato soddisfacente. Vi consiglio di andare a vedere il suo capolavoro, molto goloso, che parecchie di voi sicuramente l’avete già visto !!!

Ingredienti:

  • 310 g farina W 350 (70 g per il lievitino + 240 g per l’impasto)
  • 80 g latte intero
  • 110 g zucchero (90 g Federica)
  • 110 g burro (40 g fuso e freddo, 70 morbido)
  • 3 uova (circa 180 g uova intere) 
  • 15 g lievito per pane Paneangeli (8 g lievito di birra fresco)
  • 5 g sale; 1 bustina vanillina Paneangeli
  • scorza grattugiata di un arancia grande o due piccole
  • 1 cucchiaino miele di tiglio
  • 1 manciata di mandorle con la pelle

Preparazione :

Mescolare a mano i 70 g di farina con il lievito nel contenitore della planetaria, aggiungere il latte tiepido, il miele e coprire. Lasciare lievitare per circa 2 ore o fino al raddoppio.

Trascorso il tempo unire gli albumi, il resto della farina e mescolare, con la foglia, a vel. 1, portare lentamente a vel. 2, incordare (ci vorranno 10 minuti).
Ridurre a vel. 1,5 ed unire un tuorlo, alla ripresa dell’incordatura aggiungere un altro tuorlo e metà dello zucchero. Riprendere l’incordatura ed unire l’ultimo tuorlo con lo zucchero rimasto e incordare.

Unire un cucchiaino alla volta i 40 g di burro fuso freddo, portare a vel. 1,5, incordare ed aggiungere il burro rimasto morbido a pezzetti poco alla volta, insieme alla buccia di arancia,la vanillina,il sale  ed incordare, dovrà presentarsi lucido e ben legato.

Mettere l’impasto in una terrina oliata e lasciare lievitare per circa 2 ore, Federica l’aveva tenuto nel frigo per circa 6 ore, dopo un’ora di lievitazione, invece io l’ho lasciato nel forno per 2 ore, con la lucina accesa.

Trascorso il tempo, rovesciare l’impasto su un piano infarinato e dare delle pieghe, si dovrà ottenere una massa compatta. Arrotondare con la chiusura sotto e trasferire in uno stampo da panettone da 750 g. 16 x 11 cm, il mio sembrava di 15 cm, anziché 16 ed è sbordato un pò, forse anche per l’aggiunta di farina in più che ho messo. Coprire con pellicola e tenere nel forno spento con lampadina accesa fino a che non arriva ad un dito e mezzo sotto il bordo dello stampo, per me sono volute 2 ore e mezza.

Pennellare delicatamente con albume leggermente battuto e spolverizzare prima con zucchero a granella se avete e piace, come ha fatto Federica, io non avevo e ho spolverizzato con dello zucchero di canna, poi decorare delicatamente con le mandorle a piacere, infine spolveriamo con zucchero a velo. Quando quest’ultimo sarà assorbito spolveriamo ancora con zucchero a velo, io non ho fatto questi operazione per la premura, li ho omessi ma penso che ci stavano molto bene. Infornare a 180° per circa 45 minuti, su placca del forno, posizionata su grata bassa, perché cresce molto, ma dipende molto da forno a forno. Controllare di frequente che lo zucchero non bruci, come ho fatto io, casomai coprire con carta stagnola. Sfornare e lasciare raffreddare su una gratella.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]