Pan Brioche.

Il pan brioche porta sempre con se dei buoni ricordi..
Il pan brioche sa di dolce, di burro e marmellata, di profumi deliziosi che si diffondono per la casa..
Essì, perché quando cuoci questa delizia il suo odorino arriva in tutte, tutte le stanze.
Se c’è anche solo una persona che collega questa squisita morbidezza ad un cattivo ricordo lo dica perché, a me, non sembra possibile.
Proprio per questa sua capacità di riportarmi l’allegria mi piace prepararlo quando qualcosa non va.. quando sono turbata da tanti, troppi pensieri. Basta una fetta di questo pane dolce con il burro per farti tornare il sorriso.
Quando lavoravo al ristorante,dove solo poco tempo fa ho fatto un periodo di stage, preparavano un bellissimo pan brioche che lievitava pian piano sul forno.
Bisognava fare una certa attenzione perché, se te lo dimenticavi lì, rischiava di uscire tutto dallo stampo.. Loro lo accompagnavano con una terrina di fois gras, io faccio un po’ la “regina del focolare” e lo propongo con burro e marmellata di fragole, come piace a me.

Pan brioche.

Ingredienti per circa 1 kg:

50 ml di acqua (potrebbe volercene un filo di più, dipende dalla farina)
150 gr di burro
150 gr di farina 00
350 gr di farina manitoba
120 ml di latte
12 gr di lievito di birra
10 gr di sale
2 uova + 1 tuorlo (più un altro uovo o latte per spennellare)
22 gr di zucchero

In una grande ciotola mescolate le due farine, create un buco al centro ed unite le uova sbattute.
Sciogliete il lievito di birra con lo zucchero in un po’ d’acqua tiepida presa dalla dose degli ingredienti, in un altro po’ d’acqua sciogliete il sale ed aggiungete il tutto alle farine.
Unite anche il latte leggermente tiepido ed iniziate ad impastare. Prendete ora il burro morbido ed iniziate ad aggiungerne poco alla volta in modo che abbia il tempo di assorbirsi bene.
Io svolgo quest’operazione a mano ma potete anche utilizzare una planetaria se l’avete.
Se dovesse essere necessario  unite ancora un filo d’acqua.
Quando l’impasto risulterà omogeneo e molto morbido ponetelo in una ciotola capiente coperto da un canovaccio leggermente umido e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti in un luogo “caldo” (io lo avvolgo semplicemente in una coperta).
Passato questo tempo dividete l’impasto in tre, formate dei filoncini ed intrecciateli.
Imburrate ed infarinate uno stampo da plumcake e disponetevi la treccia.
Fate lievitare nel forno con la luce accesa per circa un’ora.
Dopodiché spennellatelo con un uovo sbattuto (o, in alternativa del latte) ed infornatelo in forno caldo a 160 gradi ventilato per circa 40-45 minuti. Una volta pronto testate la cottura con uno stecchino di legno e lasciatelo intiepidire prima di sformarlo.

Buon appetito e buon weekend!!
Valerie :)




Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.