LE PIZZE FRITTE

Amo la cucina partenopea, così simile a quella siciliana ma con delle peculiarità e metodologie che la rendono unica.

Le Pizze Fritte sono un altro fulgido esempio di cibo “/redirect.php?URL=povero”, semplice e, come tutte le cose antiche e semplici, di una bontà incommensurabile.
Alla fine della seconda guerra mondiale , Napoli, come il resto d’italia, mancava di tutto…la povertà era imperante!!

Anche la pizza napoletana non si preparava piu’ perchè , per farla ci voleva il forno a legna, e poi andava condita con la mozzarella e il pomodoro, che spesso non si trovavano, e comunque erano costosi. Si trovò allora il modo di sostituirla con qualcosa di simile, facile e piu’ economico, per il quale bastasse una padella per friggere .

Fu così che il napoletano inventò la “pizza fritta”

L’impasto è lo stesso della pizza “classica”, semplice ed economico: acqua, sale, farina e lievito.

Da tempo desideravo prepararle e poi, casualmente, le ho mangiate durante un pranzo a Castelbuono dove, ogni ospite, poteva portare qualcosa di pronto . 
Un’amica di mia madre, la Signora Anna, aveva preparato, da sola e nonostante l’età, un enorme vassoio di queste pizze che lei definiva “pizzacce” , fritte al mattino e, a pranzo, erano ancora sofficissime e fragranti. 
Chiesi la ricetta e mi ha stupita l’estrema semplicità dell’impasto…un normale lievitato con l’aggiunta di una patata bollita schiacciata e due cucchiai d’olio d’oliva…insomma….dovevo rifarle !!!
Ve le consiglio!!! farete felici grandi e piccini !!

Ingredienti per 4 persone:
- 500 gr. farina di grano duro macinata a pietra Ruggeri
- 1 patata lessata e schiacciata (130 gr. circa)
- 2 cucchiai di olio d’oliva
- 1 bustina lievito di birra disidratato (oppure 15 gr. lievito di birra fresco)
- 200gr. circa acqua tiepida
- 1 cucchiaino di sale
- 1\2 cucchiaino di zucchero
Per il condimento di pomodoro:
- 1 cipolla rossa affettata sottile
- 1 lattina di polpa di pomodoro a pezzetti
- 25 gr.olio d’oliva
- sale e pepe q.b.

mozzarella a pezzetti
Procedimento per il condimento:
- affettare sottilmente la cipolla
- mettere la cipolla in una pentola o padella con l’olio d’oliva e soffriggere, a fuoco bassissimo
- continuare la cottura aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua e mettendo il coperchio, sino a che le cipolle saranno appassite (non devono dorarsi)
- aggiungere la polpa di pomodoro, aggiustare di sale e pepe e lasciare cuocere, a fuoco moderato, sino a che il condimento si sarà ristretto
- mettere da parte
Procedimento per l’impasto:
- impastare tutti gli ingredienti, tranne il sale , in una ciotola oppure in una planetaria

- quando l’impasto sarà ben amalgamato, aggiungere il sale e lavorare ancora sino a che diventerà liscio e omogeneo

- mettere l’impasto in una ciotola , coperto e fare lievitare sino al raddoppio

- riprendere l’impasto e porzionarlo in tante palline da 50 gr. ciascuna

- spianare , leggermente, le palline con i polpastrelli, senza sgonfiare troppo la pasta

- friggere in abbondante olio

- scolare e mettere da parte

Condire le pizze fritte con il pomodoro e cipolla e aggiungere pezzetti di mozzarella

servire calde…ma sono buone anche fredde o il giorno dopo!!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]