Le migliori friggitrici ad aria: cosa sono e come funzionano

Le migliori friggitrici ad aria: cosa sono e come funzionano. Non sapete quale scegliere? in questo articolo vedremo le migliori.

Un modo di cucinare più salutare, soprattutto per le fritture, sta prendendo piede negli ultimi anni soprattutto con l’avvento delle migliori friggitrici ad aria. Questi dispositivi permettono di realizzare fritture senza l’utilizzo dell’olio, quindi il cibo risulta più sano e magro.

Tutto sulla friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria è un dispositivo che vi permette di friggere senza olio, e non solo, alcune possono essere utilizzate anche come forno per realizzare dolci, pizza, cuocere carne e pesce. La frittura classica con olio è carica di grassi saturi che aumentano il colesterolo e fanno male al cuore, oltretutto possiede molte calorie ed è davvero pesante da digerire.

In Cucina con Ramy vi mostra un alternativa per cuocere i fritti in maniera più sostenibile ed ecologica. Questo perchè si risparmiano litri di acqua per pulire la classica padella, non dovrete più raccogliere olio esausto e soprattutto si risparmia sapone e il gas utilizzato nella cottura. C’è anche un risparmio di energia elettrica perchè la friggitrice ad aria cuoce nella metà del tempo.

Come funziona

La friggitrice ad aria è molto semplice da utilizzare, come prima cosa vi consiglio di utilizzare esclusivamente cibo fresco per cuocere. Potrete anche riscaldare gli alimenti che avrete cotto in precedenza. Alcune hanno una manopola per la selezione dei programmi e della temperatura, altre più avanzate possiedono un pannello dei comandi e un display LED con le varie funzioni disponibili e molti programmi di cottura pre-impostati.

Per cuocere il cibo con la friggitrice ad aria non serve che venga immerso nell’olio, se proprio volete potete utilizzare un pochino di olio spray per esaltare la croccantezza dei cibi, ma senza metterne troppo. L’aria raggiungendo i 200° permette al cibo di cuocere in maniera uniforme rendendolo croccante fuori e bello umido e morbido all’interno.

Parliamo ora di consumi

La friggitrice ad aria ha un consumo variabile tra i 1300 e i 2000 watt, questo dipende dalle sue dimensioni. Il dispendio di energia avviene perchè per far circolare l’aria con un potente vortice all’interno della camera di cottura deve raggiungere temperature elevate. Ci sono friggitrici ad aria con tecnologie molto innovative e ampia capienza che si mantengono tra i 1500-1700 watt.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle friggitrici ad aria?

Tra i vantaggi sicuramente abbiamo: una cottura più sana e leggera degli alimenti, è possibile la consumazione del fritto anche da parte di chi soffre di colesterolo (in maniera saltuaria), ci sarà sicuramente meno produzione di cattivi odori in cucina e meno sporco, si pulisce in fretta e facilmente, si risparmia in fatto di acquisto d’olio, le proprietà dei cibi vengono mantenute inalterate.

Tra gli svantaggi: sicuramente il costo, partono da 70 euro le basiche per arrivare a superare anche i 400 euro i modelli più innovativi. Il consumo energetico è uno degli elementi negativi, infatti arriva a consumare da un minimo di 800 a un massimo di 200 watt, anche se comunque i tempi di cottura sono dimezzati (massimo 16-18 minuti), oltretutto usandola anche per riscaldare i cibi risparmi sia sul forno tradizionale che sul microonde.

Le migliori friggitrici ad aria: i tipi di modello

  1. A cassetto: dotata di cestello che arriva sino a 7 litri di capienza, può essere a manopola quindi analogica oppure digitale con pannello di controllo e diversi programmi di cottura pre-impostati. Tra le migliori e più vendute abbiamo la Cosori da 5,5 lt, ha un costo che si aggira sui 135 euro e un pannello dotato di 11 programmi di cottura.
  2. A fornetto: dotate di un cestello molto capiente che può contenere sino a 12 litri di alimento. Con questa friggitrice ad aria potete anche cuocere un pollo arrosto, fare gli spiedini, e dei dolci. Hanno solitamente un pannello di controllo frontale molto ampio. Tra le migliori troviamo la Innsky da 10 lt, ampio pannello di controllo digitale e consumo da 1500 watt.
  3. Multifry: queste sono di sicuro i modelli più avanzati che vi permettono anche la cottura di riso, cous cous, pizze, stufati, torte salate ecc.. Sono anche i modelli più costosi e più avanzati tecnologicamente, però meno potenti. Tra le migliori e più vendute c’è la DeLonghi Extra Chef Plus.

Come scegliere quella giusta in base ai vostri bisogni

Scegliere la friggitrice ad aria giusta per voi necessita di tempo per visionare le caratteristiche, poi bisogna sceglierla in base a quanti sono i membri della vostra famiglia, ad esempio quelle da 3,5 litri sono adatte a due persone. Dovrete pensare anche a considerare la potenza, più è alta minori saranno i tempi di cottura però attenzione aumenteranno i consumi e la croccantezza del cibo. Una friggitrice ad aria buona , vi consiglio di considerare 1600-1700 watt come potenza. Ecco il riassunto delle caratteristiche da prendere in considerazione:

  1. Capienza in base ai membri della famiglia.
  2. Potenza (consigliata intorno ai 1600 watt).
  3. Calore, scegliete sempre friggitrici ad aria le quali la temperatura massima non sia inferiore ai 200°.
  4. Deve avere un timer.
  5. La presenza di accessori in caso vogliate anche realizzare spiedini, torte salate ecc.
  6. Il numero delle resistenze, di solito ne hanno una o due.

Come detto sopra esistono i modelli di fascia bassa con funzioni minime a 60/70 euro poi ci sono quelli di fascia alta innovativi e ricchi di funzioni che arrivano a costare anche 400 euro.

 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]