Involtini di Melanzane al Forno con Speck & Brie . . . & Addio Dolce Belva Mia . . .

Scusate l’assenza ma nei giorni scorsi . .  Mia ci ha lasciati e non vi  nascondo che ho sofferto e sto soffrendo ancora . .
C’eravamo così affezionati a lei in questi 4 mesi, era così vivace, curiosa, tenera ma allo stesso tempo “belva” come la chiamavo io.
Purtroppo ciò che temevo si è realizzato, stiamo su una strada di grande circolazione e per lei è bastata attraversare una volta sola . .  troppo pericoloso lo so bene . .

e non me ne dò pace . . .
che con il senno di poi . . 
diventa un assillo 
SE non passavano macchine
SE era giorno magari la vedevano
SE riuscivo a fermarla,
SE riuscivo a prenderla,
SE scendevo subito in strada a fermare le macchine
SE non uscivo per cena . .
SE non rimanevo lì impietrita riuscendo solo ad urlare
 o SE prendeva solo una botta magari si sarebbe spaventata 
ma MIA non aveva paura delle macchine, era troppo piccina e curiosa ancora . . 
non aveva idea del pericolo della strada . . 

Sarà che è arrivata senza preavviso, ne parlo in questo POST e vedrete che batuffolino era, creando non poco scompiglio in casa, mio figlio la portò a casa dentro uno scatolone insieme alla sua sorellina (adottata da un’amica), con mio marito arrabbiatissimo (avendo già Ada e sapendo l’impegno che sarebbe stato per me) ma sapevo che l’avrebbe amata anche lui come infatti è stato, ultimamente l’aveva talmente conquistato che la lasciava dormire tranquillamente sul nostro letto!
Certo mi ha fatto dannare le prime settimane era ancora troppo piccola poverina, ma ora anche se era pazzoide, stava diventando sempre più obbediente ed era diventata bellissima.
Ha avuto una vita breve, proprio come una farfalla.
Non vi nascondo che arrivare la sera a casa senza trovare quel musetto furbo che mi aspetta o che mi fà gli agguati dietro a una porta o dietro al divano . . . mi manca da morire.
Oppure quando spazzavo e si attaccava alla scopa o si lanciava sulla pattumiera ribaldandola e spargendo le briciole da tutte le parti, o quando la mattina mi veniva a dare i bacini sul viso perchè aveva fame ed era il suo modo delicato per svegliarmi . .
Ha lasciato un bel vuoto qui dentro casa, lei che era stata una delle poche note allegre e colorate di questo 2015, che non è stato certo dei migliore, ogni poco ce n’è una . . ma è così, siamo impotenti di fronte a queste cose . .
Ma non voglio prolungarmi, è ancora troppo fresca la ferita che ha lasciato dentro il mio cuore e quel pezzettino di cuore se n’è andato propri insieme a lei, io che credevo che la vecchiaia mi “indurisse” e invece . . .  vabbòòòò

^ ^ ^

Ma passiamo a questa ricetta veloce, sfiziosa e adatta a grandi e piccini. Sicuramente spesso con gli involtini che siano di carne o siano di verdure, si rimedia spesso una cena o si svuota il frigo … e si possono preparare veramente in tutti i modi.

Io ho provato così e questi
INVOLTINI DI MELANZANE CON BRIE E SPECK
sono davvero golosi. 
Fatemi sapere se lo sono anche per voi!

Ingredienti:
- n. 1 melanzana grande
- Formaggio Brie qb
- 1 confezione di speck
- 1 uovo
- parmigiano grattato qb
- pangrattato qb
- sale qb
- olio evo qb
- qualche pomodorino per decorare

Lavare la melanzana e tagliarla a fette alte circa 1/2 centimetro.
Grigliarle per qualche minuto da entrambi le parti.
Sbattere l’uovo con il parmigiano grattato e un po’ di sale.
Stendere sulle melanzane, dopo averle salate un po’, una fetta di speck e il taleggio a pezzetti.
Avvolgerli ad involtino, passarle nell’uovo e poi nel pangrattato.
Chiudeteli con degli stuzzicadenti o come me infilzateli in uno stecchino da spiedino.
Adagiateli in una pirofila unta con un po’ d’olio, sia nella teglia
che passarne un filo sopra gli involtini.
Metteteli in forno per circa 15-20 minuti a 180°.
Servire con un po’ di insalatina e pomodorini

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.