I am Back…. un po’ di Bali

Eccomi di nuovo qui… tornata da un altro fantastico viaggio e come promesso cercherò di elencarvi le specialità che ho provato nella fantastica isola di Bali.

La cucina indonesiana è  sicuramente influenzata dai paesi orientali che la circondano, come Cina, Thailandia e Malesia.

L’ingrediente principale della cucina indonesiana è il riso, che in bahasa indonesiano si dice Nasi.

Uno dei piatti che potrete trovare in qualsiasi ristorante è il Nasi Campur, che è composto da riso cotto al vapore accompagnato da diversi tipi di carne di carne e verdure, esistono tante varianti di questo piatto a seconda della scelta dello chef e dalla disponibilità stagionale degli ingredienti.


Un’altro piatto a base di riso è il Nasi Goreng, riso fritto accompagnato da verdure cinesi, pollo o pesce e uovo.

 I Mie goreng sono invece dei tagliolini all’uovo che ricordano un po’ gli spaghetti cinesi, accompagnati anche loro da carne o pesce, verdure, salsa di soia e sala sambal.

I Satay sono degli spiedini, solitamente di pollo, Ayam Satay, accompagnati da una salsa di arachidi.

Il Beef rendang è carne di manzo cotta lentamente con latte di cocco e spezie, accompagnato sempre da riso cotto al vapore e verdure.

Se andate a Bali non potete non assaggiare il Babi Guling, un maialino da latte arrostito lentamente e ripieno di spezie.
Anche questo piatto viene solitamente servito con il riso al vapore e con diverse salse tradizionali.

Laksa è una zuppa speziata di noodles, gamberi, pollo e tofu.

Naturalmente oltre a questi piatti tradizionali sull’isola è possibile assaggiare svariati tipi di pesce freschissimo, nell’isola di Gili Trawangan in particolare quasi tutti i ristoranti hanno la formula BBQ, ovvero si ha la possibilità di scegliere il pezzo di pesce che vogliamo mangiare direttamente dal banco, pagarlo al peso e poi attendere al tavolo il vostro pesce grigliato.

Uno dei dolci tradizionali è il budino di riso nero, Bubuh injin servito caldo con del latte di cocco.

Tape goreng invece sono delle frittelle ripiene di yam, una specie di patata dolce e accompagnate da del gelato alla vaniglia.

Per finire non poteva mancare il Kopi Luwak, è un tipo di caffè prodotto con le bacche, ingerite, parzialmente digerite e defecate dallo zibetto comune delle palme. Il nome deriva dall’indonesiano Kopi, caffè, e Luwak, nome locale dello zibetto delle palme.
La parte interna della bacca di caffè viene digerita solo in parte: gli enzimi digestivi dello zibetto intaccano la parte esterna, eliminandole proteine che conferiscono il sapore amaro, e rendendo così il caffè prodotto con le sue bacche defecate più dolce.
Mi sembra doveroso specificarvi che i semi vengono lavati e ripuliti ed essiccati prima di ottenere il prodotto finale.

Lo so spiegato così non vi verrebbe voglia di assaggiarlo ma vi garantisco che ne vale la pena.
Insieme al Kopi Luwak abbiamo assaggiato una varietà di caffè e tè aromatizzati: cocco, vaniglia, zenzero, ginseng…. un’esplosione di sapori.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]