Empanadas di tonno

Le Empanadas sono una ricetta tipica dell’America Latina, anche se in realtà l’origine è spagnola. Hanno una simpaticissima forma a calzone e ne esistono infinite varianti. Si dice che ogni zona, se non addirittura ogni famiglia, abbia una sua personalissima ricetta che propone varianti nell’impasto e nel ripieno.
La versione al tonno è davvero gustosa e può essere arricchita da uova sode, olive e persino piselli, ottimi per rendere il tutto più morbido.


Solitamente vengono servite come antipasto o come “tapas”. Sono quindi perfette anche come aperitivo, accompagnate da un fresco cocktail, perfette per godere di un momento di relax e ricordare piacevolmente l’estate appena trascorsa. Non sentite anche voi un forte desiderio di nuovi viaggi, in posti esotici e lontani?

La lavorazione è davvero molto semplice. A partire dall’impasto che racchiuderà il saporitissimo ripieno. Questa particolare versione è croccante e friabile, quasi fosse una frolla salata. Scioglievole in bocca, si sposa perferramente con il ripieno deciso, regalando una nota vagamente burrosa. Insomma sono un vero e proprio piacere per il palato. Ora non vi resta che scegliere, come sempre, ingredienti di qualità. Un buon tonno, ben compatto, come il trancio intero Asdomar, farà la differenza per ottenere un ripieno con la giusta consistenza. Cercate di dare una nota vagamente piccante, aggiungendo del peperoncino o dei piccoli peperoni dolci tritati finemente. Daranno un sapore intenso e ancora più originale alle vostre empanadas. Per una nota ancora più decisa provate ad aggiungere anche qualche filetto di acciuga. Insomma potete sbizzarrirvi un po’ con la fantasia e creare ogni volta ripieni sempre nuovi e diversi. Sono un’idea davvero carina anche per far assaporare sapori di paesi lontani anche ai più piccoli.

Ingredienti 
Per l’impasto delle empanadas:
375 gr di farina 00
170 gr di burro
1 uovo
4-5 cucchiai di acqua fredda
1 cucchiaino di sale
Per il ripieno:
olive nere e verdi
2 cucchiai di passata di pomodoro
peperoncino q.b.
2 uova sode
Per spennellare:
1 uovo sbattuto
1 cucchiaio di latte o acqua

Preparazione  
In una ciotola unite la farina e il sale. Aggiungete il burro ben freddo da frigo, tagliato a tocchetti. Lavorate il tutto molto velocemente con la punta delle dita o con un mixer (o planetaria). Aggiungete quindi l’uovo e infine un cucchiaio di acqua fredda alla volta, fino a quando l’impasto non risulterà facilmente lavorabile. Dovrete ottenere un composto simile a briciole.
A questo punto lavorate velocemente il tutto con le mani, formate una palla, schiacciatela e avvolgetela nella pellicola trasparente. Lasciate riposare in frigorifero per circa 1 ora.
Preparate quindi il ripieno. Sgocciolate il tonno e tritatelo grossolanamente con una forchetta. Unite le uova sode e le olive, anch’essi tritati. Aggiungete quindi la passata di pomodoro e il peperoncino. Aggiustate di sale e mescolate bene il tutto.
Stendete bene la pasta, ritagliate dei cerchi del diametro di circa 10 cm. Adagiate al centro un cucchiaio di ripieno, lavorandolo velocemente con le mani per renderlo più compatto. Ripiegate ogni dischetto a metà, sigillando bene i bordi, come per i ravioli.
A questo punto decoratene il bordo con i rebbi di una forchetta oppure, con due dita, formate dei “pizzicotti” per conferirgli una forma più originale.
Disponeteli man mano su una teglia foderata con carta forno e ponete in frigorifero per circa 30 minuti. In questo modo l’impasto manterrà la sua forma e il ripieno risulterà più compatto e resterà così all’interno delle empanadas.
Spennellatele con un uovo leggermente sbattuto a cui avrete unito un cucchiaio di acqua o latte.
Fate cuocere per circa 20-30 minuti in forno ben caldo a 180°C. Sfornatele non appena saranno ben dorate.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]