Dieta Mediterranea

Oggi si parla tanto di  dieta o per meglio dire di diete: la Dukan, la dieta a Zona, la dieta Vegetariana, Vegana,ecc. Dieta che fa perdere peso in poco tempo e via discorrendo,


Come dicono i grandi saggi  mangiare poco e un po’ di tutto, questo è il segreto non solo per dimagrire ma soprattutto  per vivere in modo armonioso e salutare.

Un giorno ho letto un articolo di un nutrizionista ( di cui non ricordo il nome), nel quale diceva e ribadiva l’importanza di cambiare ogni giorno alimenti, variare il più possibile in modo da apportare tutti i nutrienti all’organismo ma cambiando sempre alimento si evita l’insorgere di tante malattie tra cui  i tumori.

Credo che un ottima scelta sia la dieta Mediterranea.

Si comincio’ a parlare di dieta mediterranea grazie al nutrizionista italiano Lorenzo Piroddi.

Egli fu il primo a capire la connessione tra alimentazione e malattie del ricambio come diabete, bulimia e obesità.

Secondo degli studi la dieta mediterranea previene le malattie cardiovascolari, tumori e probabilmente di allergie e asma e ha effetti protettivi sul cervello.

Il 16 novembre 2010, l’Unesco ha incluso la dieta mediterranea nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

La dieta mediterranea si basa su un consumo elevato di pane, frutta, verdura, erbe aromatiche, cereali, olio di oliva, pesce e vino (in quantità moderate).

Il paradosso su cui si basa e che i popoli che vivono nelle nazioni del Mediterraneo consumano quantità relativamente elevate di grassi ma, nonostante ciò, hanno minori tassi di malattie cardiovascolari rispetto alla popolazione del Nord d’America, nella cui alimentazione sono presenti livelli simili di grassi animali.

La spiegazione è che la gran quantità di olio d’oliva usata nella cucina mediterranea controbilancia almeno in parte i grassi animali.
L’olio di oliva sembra infatti abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e un buon bicchiere di vino durante i pasti, sia un altro fattore protettivo, forse per gli antiossidanti contenuti.
Inoltre la dieta mediterranea spiega che sarebbe meglio bere minimo 6 bicchieri d’acqua al giorno.

Il consumo di cereali integrali sarebbe da preferire anche se il processo di raffinazione impoverisce i cereali di vitamine, sali minerali e fibre.
La dieta mediterranea tende a consigliare un consumo di pesce più largo rispetto a quello della carne.
Le uova e latticini sono famosi per l’apporto di proteine in quantità e qualità.
Inoltre il consumo di frutta fresca e verdura generano un senso di sazietà a fronte di un ridotto potere calorico (è consigliato mangiare frutta di stagione).

I dolci sono poco presenti nella dieta mediterranea ma l’utilizzo una volta a settimana è consentito.

Ovviamente l’attività fisica non deve mancare!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]