Crema di peperoni e mandorle

Avevo in mente questa crema di peperoni e mandorle già da un po’. Mi hanno regalato dei buonissimi peperoni rossi, e non ho trovato migliore impiego che questo, per assaporarli al meglio in tutta la loro bontà. Una crema crudista, visto che i peperoni non li ho cotti, ma parzialmente essiccati a 40°. Poi è vero che io l’ ho spalmata sul pane, ma questa è un’altra storia, non seguo un’alimentazione crudista perciò fin qua tutto bene. Per chi lo fosse invece sono certa troverà il modo di gustare questa crema di peperoni: io per esempio la userei per condire degli ottimi spaghetti di zucchine per esempio, aggiungendo magari qualche cappero o quello che vi suggerisce il vostro gusto. Una volta pronta la crema l’ho messa in un barattolo di vetro, coperta d’olio evo leggero e tenuta in frigo. Credo durerà molto poco, quindi non m i sono posta la questione della conservazione, la prossima volta che la farò opterò per la conservazione di piccole porzioni in freezer, così sono sicura e posso utilizzarla tranquillamente quando mi serve.
Essiccare parzialmente i peperoni consente di ridurre l’acqua ed evitare la cottura, così i principi nutritivi rimangono inalterati. Olio se ne può usare veramente poco, quindi, chi lo desidera può ottenere una deliziosa crema light. Non sto nemmeno a dire che è deliziosa, l’ingrediente principale parla da solo. Ho aggiunto qualche fogliolina di coriandolo fresco spezzettato perchè a me piace molto, ma anche semplice senza aggiunte è favolosa.

Crema di peperoni e mandorle
Per 300 gr di crema

Ingredienti
peperoni rossi grandi: 6
pomodori secchi: 15 gr
olio semi girasole: 3 cucchiai
olio evo: 4 cucchiai
aglio: un pezzetto
mandorle pelate: 15
peperoncino: qb
limone: qualche goccia
coriandolo fresco: per guarnire (facoltativo)
sale: qb

Procedimento
Lavare ed asciugare i peperoni, pulirli eliminando picciolo, semi e parti bianche interne e tagliarli a falde di ¾ cm. Farli essiccare parzialmente nell’essiccatore se l’avete o nel forno alla temperatura min ima, oppure se il clima ve lo consente al sole (io 20 ore nell’essiccatore a 40°). Quando avranno perso parte della loro acqua (non devono essere completamente secchi, ma devono essere ancora morbidi, tagliarli apezzi e tritarli in un mixer, aggiungendo anche l’olio. Otterrete una purea grossolana che dovrete passare al passaverdure. Recuperate le bucce rimaste nel passaverdure e fatele essiccare completamente (una volta ridotte in polvere potrete utilizzarle per insaporire pasta, risotti, biscotti salati o altro)
Con un frullatore ad immersione emulsionare la crema di peperoni ottenuta con le mandorle, l’aglio, qualche goccia di limone, un po’ di sale, peperoncino secondo i vostri gusti e i pomodori essiccati fatti rinvenire per pochi minuti in acqua calda e ben asciugati (io ho usato i datterini che avevo essiccato qualche giorno fa che diventano morbidi in due minuti. Frullare il tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Io non ho dovuto aggiungere altro olio, ma regolatevi secondo la consistenza dei vostri.
Posterò presto un’altra ricetta interessante, devo dire che l’essiccatore dà molta soddisfazione:) E per chi non ce l’ha, questa è la stagione giusta per provare ad essiccare sfruttando il sole! più naturale di così!
Con questa ricetta auguro a tutti uno splendido w.e. Un bacio e al prossimo post 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.